Samsung Galaxy A7

Samsung Galaxy A7 (2016), realizzato in vetro per la scocca posteriore ed in metallo per la cornice (e fra poco capirete perchè vi informiamo subito sul design) è passato per i benchmark fornendo un’idea generale delle sue prestazioni. Si tratta, insieme a Galaxy A9, del top di gamma della serie A del colosso coreano numero uno al mondo sul mercato degli smartphone. E’ una serie di midrange focalizzata sull’offrire degli smartphone che hanno design e qualità costruttiva del calibro dei migliori top di gamma come Samsung Galaxy S6, ma che costano molto di meno grazie alle specifiche tecniche depotenziate. Ottime alternative per gli appassionati di eleganza e raffinatezza.

Tuttavia, passando al comparto hardware, il benchmark per Samsung Galaxy A7 (2016) non è stato dei migliori. Il suo processore octa core Qualcomm Snapdragon 615 formato da quattro A53 da 1,7 Ghz, da altri quattro depotenziati da 1 Ghz e dalla scheda video Adreno 405, unito alla sua memoria RAM da 3 GB, hanno ottenuto prestazioni che sono al di sotto della norma per la fascia media in cui dovrebbe trovarsi.

Nella maggior parte dei benchmark, Samsung Galaxy A7 (2016) è stato superato abbondantemente da OnePlus X e Huawei Honor 5X, e quest’ultimo, anche se non si conosce il prezzo del modello Samsung, è un dispositivo molto più economico. Un po’ troppa attenzione all’estetica da parte di Samsung, sfociata in trascuratezza sul piano hardware.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteLG G5, ipotizzata batteria rimovibile da una presa in giro a Samsung
Prossimo articoloUMi Touch: nuovi dettagli tecnici per lo smartphone definito dagli utenti