Samsung Galaxy A5 2016 Android Marshmallow

Ci sarebbe un nuovo Samsung Galaxy A5 nei programmi della società coreana. Lo conferma la piattaforma benchmark GFXBench, che ha parametrato alcune peculiarità salienti di quel che giocoforza dovrebbe identificarsi come la versione per il 2017. Poche novità sotto il cofano e tanto di affine con l’attuale modello immesso sul mercato italiano ad inizio anno. Samsung Galaxy A5 2016 ha d’altronde raggranellato un’apprezzabile successo, per via del design e dei materiali impiegati, durata dell’autonomia e performance che, seppur non roboanti, hanno dimostrato di essere affidabili ed equilibrate.

Samsung pare insomma intenzionata a proseguire il lavoro orchestrato finora, limitandosi pur tuttavia alla correzione di alcune storture e ad un leggero incremento delle componentistiche hardware. Il nuovo Samsung Galaxy A5 dovrebbe infatti esser caratterizzato – stando al rilevamento delle ultime ore firmato GFXBench – dal processore proprietario Exynos 7870 (octa-core a 64bit con frequenza di clock da 1.87GHz) già impiegato sul modello di generazione precedente (oltre che su Galaxy S5 Neo). Poche le differenze, strutturate da un aumento della memoria RAM (3 gigabyte in luogo dei 2GB della versione 2016) e della batteria (3.000mAh contro i 2.900mAh), nella speranza di ritoccare verso l’alto la già ottima autonomia.

Per il resto poco altro, fatta eccezione per alcuni numeri che il nuovo Samsung Galaxy A5 è riuscito a metter in evidenza. GFXBench ne ha infatti parametrato le performance, e lo smartphone è riuscito a raggranellare lo score di 814 e 4396 punti rispettivamente nei campi single e multi-core. Discreti e tutto sommato in linea con il segmento di mercato di fascia media. Lo smartphone dovrebbe inoltre essere caratterizzato, da un punto di vista squisitamente software, dalla presenza di Android Marshmallow 6.0.1 (la versione 2016 lo ha ricevuto in Italia a fine luglio).

Vedremo ad ogni modo in prosieguo quali saranno le caratteristiche del nuovo smartphone Samsung di fascia media (ivi inclusi i modelli A3 e A7 della gamma Galaxy A), atteso al debutto entro lo spirare dell’anno in corso.

via