Secondo l’americano FCC, l’ente di controllo sulle telecomunicazioni, sembra che la nuova console Nintendo Switch non sarà provvista di batteria rimovibile.

L’ente ha avuto modo di testare un prototipo della nuova console della casa di Kyoto, perciò la notizia può rivelarsi più di una semplice indiscrezione. Tuttavia, il condizionale deve essere ancora d’obbligo perché l’azienda nipponica può essere ancora in tempo per aggiustare il tiro ed offrire la sua nuova console ibrida completa di batteria rimovibile, anche se questo significherebbe apportare ulteriori modifiche allo chassis e al design della console stessa.

Sembra quindi quasi sicuro che Nintendo abbia deciso di seguire l’odiata moda che si sta diffondendo anche nel settore degli smartphone, i quali cominciano a montare sui propri device delle “batterie fisse“. In questo modo si è praticamente “costretti” a cambiare il dispositivo dopo un determinato periodo di tempo, dato che a lungo andare tutti i tipi di batterie esistenti in commercio subiscono un inevitabile declino in fatto di capacità e durata.

Ma non tutto è perduto: bisogna ancora vedere quali capacità avranno le batterie inserite nel sistema, forse la casa di Kyoto ha pensato ad un rimedio, considerando che gran parte dei videogiocatori userà la console fuori di casa.