Roma Capitale e Fastweb insieme: oggi 19 settembre nuovo accordo per la sperimentazione dei servizi 5G

Roma Capitale e Fastweb insieme: oggi 19 settembre nuovo accordo per la sperimentazione dei servizi 5G

Oggi è un giorno importante per Roma e l’Italia, un giorno che vede due grandi protagonisti: Fastweb e le infrastrutture di prossima generazione 5G

Il prossimo salto evolutivo nelle infrastrutture di rete è il passaggio alle reti 5G, quest’oggi l’accordo siglato a Roma vede Fastweb impegnarsi nella sperimentazioni di queste nuove reti. Con il 5G la differenza prestazionale tra rete fissa e mobile va ad azzerarsi quasi totalmente grazie soprattutto all’utilizzo massiccio della fibra ottica.

Roma e Fastweb guardano al futuro con le reti 5G

Roma 5GLe prossime reti 5G consentiranno download fino ad 1Gbps, questo permetterà naturalmente di ridurre notevolmente i tempi di attesa per i download di file di grandi dimensioni. In linea di massima, oltre alla velocità nuda e cruda, le reti 5G si differenziano dalle precedenti per alcuni aspetti fondamentali:

  • Bassa latenza inferiore ad 1ms, utilissimo per le applicazioni che necessitano di ping bassissimi;
  • Capacità di supportare molte più SIM nella stessa area. Spesso quando ci troviamo in zone particolarmente affollate possiamo notare vistosi blocchi della comunicazione dello smartphone con Internet. Grazie a Fastweb e al 5G questi blocchi dovrebbero essere soltanto un lontano ricordo;
  • Capacità di adattamento della rete alle diverse esigenze e urgenze dei dispositivi collegati assegnando quindi una sorta di “priorità” a chi ne ha bisogno.

Il Direttore Relazioni Esterne e Istituzionali di Fastweb Sergio Scalpelli commenta affermando che:

Siamo orgogliosi di poter essere al fianco di Roma Capitale nel percorso che porta verso nuovi orizzonti di connettività. Fastweb è un’azienda innovativa, sempre alla ricerca di nuove soluzioni tecnologiche e servizi disruptive, in linea con l’evoluzione dei bisogni dei cittadini e delle necessità di aziende e grandi organizzazioni.”

L’accordo porterà alla realizzazione di servizi di ultima generazione entro la fine del 2020 in alcune aree del territorio Comunale. Per l’Italia i prossimi anni saranno fondamentali.