Il mese di giugno è ormai alle porte così come l’attuazione della nuova normativa europea Roaming Like at Home è sempre più realtà: dopo gli  annunci ufficiali di Wind e Tre e le informazioni contrastanti di TIM ora è Vodafone ad annunciare la data ufficiale in cui si adeguerà alle eurotariffe per il roaming. Il gestore rosso ha deciso di aderire proprio nell’esatto giorno stabilito dalla Commissione Europea, ovvero il prossimo 15 giugno 2017.

In queste ore Vodafone sta ufficializzando la data, inviando il seguente SMS informativo ai suoi clienti: “Dal 15/6/17, a seguito dell’adozione del Regolamento Europeo 531/2012, le componenti voce, SMS e dati della tua offerta nazionale saranno valide anche nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzi, nel rispetto delle condizioni di uso corretto e lecito. Dettagli su voda.it/euroaming  o chiama il 42922”.

I Paesi coinvolti sono: Francia, Germania, Austria, Spagna, Portogallo, Grecia, Regno Unito, Irlanda, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia,Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia,  Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Slovenia, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia Isole Ahlands, Guadalupa, Saint Martin, Guyana Francese, Martinica, Mayotte, Reunion, Azzorre, Madeira, Gibilterra, Isole Canarie, Ceuta, Melilla, Isole Fær Øer, Isola di Man.

Di seguito l’annuncio rilasciato da Vodafone sul suo sito ufficiale:

“Se viaggi nei Paesi dell’Unione Europea ti informiamo che a partire dal 15 giugno 2017, a seguito dell’adozione del Regolamento UE 531/2012 come modificato dal Regolamento UE 2015/2120, le componenti voce, SMS e dati della tua offerta nazionale saranno valide anche in tali Paesi ( ).

Potrai chiamare, inviare SMS e navigare senza alcun sovrapprezzo, nel rispetto delle condizioni di utilizzo corretto previste dall’articolo 4 del Regolamento UE 2016/2286. Se la tua offerta nazionale è a consumo, potrai utilizzarla anche nei Paesi dell’Unione Europea.

In Svizzera, Turchia, Albania, Principato di Monaco e San Marino continueranno a essere valide le attuali tariffe per l’estero.

L’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo sarà consentito nell’ambito di viaggi occasionali e nel rispetto dei parametri stabiliti dal Regolamento”.

Il gestore  specifica tutti i dettagli inerenti l’utilizzo delle offerte nazionali nei Paesi dell’Unione Europea senza sovrapprezzo, specificando che tale uso è consentito nel rispetto dei seguenti parametri:

  • legame stabile con l’Italia (stable link), da dimostrare qualora richiesto
  • utilizzo del traffico dati incluso nella tua offerta (Fair Usage Policy) entro i limiti previsti dal Regolamento UE 2016/2286
  • utilizzo corretto e lecito dell’offerta. La tua presenza sul territorio nazionale dovrà essere prevalente rispetto a quella in Europa e il traffico roaming da te effettuato dovrà essere inferiore al 50% del traffico incluso nella tua offerta. Vodafone potrà verificare il rispetto di questi parametri attraverso un monitoraggio di almeno 4 mesi (monitoring)

Eventuali usi non conformi ai parametri indicati dal gestore comporteranno l’applicazione dei sovrapprezzi previsti dalla regolamentazione. In caso di roaming nei Paesi dell’Unione Europea, al traffico verso numeri Vodafone incluso nella propria offerta saranno applicate le condizioni previste per il traffico verso numerazioni non Vodafone, in linea con il Regolamento UE 2015/2120.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: