Windows 10

Può capitare che, all’avvio del computer, ci appaia una schermata di errore ed il nostro pc non riesca a trovare il disco di avvio. Con ogni probabilità si tratta del fatto che l’MBR (il record di avvio principale) sia stato corrotto. Questo fatto può essere dovuto sia all’ assalto da parte di un malware o di un ransomware (è il caso abbastanza recente di un ransomware identificato come Petya) ma, molto spesso, anche da una non riuscita installazione di Linux in una partizione dell’hard disk che causa un malfunzionamento della MBR. Ma può anche succedere che si voglia eliminare l’attuale MBR perché, ad esempio si vuole formattare una partizione Linux e di conseguenza il Grub (il boot manager di Linux), ecco quindi come risolvere i problemi di avvio di Windows 10 tramite bootrec.exe.

Qualunque sia il problema alla nostra MBR dobbiamo intervenire manualmente e con molta attenzione ed utilizzare un programma in linea di comando che si chiama bootrec.exe e farlo lavorare in ambiente do ripristino Windows.

Per eseguire lo strumento Bootrec.exe, avviare prima l’Ambiente di ripristino Windows:

Inseriamo il supporto di Windows 10 nell’unità DVD o usb e quindi avviamo il computer.

Selezioniamo una lingua, un’ora, valuta, una tastiera o un metodo di input e quindi facciamo clic su Avanti e nella nuova finestra clicchiamo in basso sulla sinistra Ripristina il computer

bootrecprimo

Ora scegliamo Risoluzione dei problemi.

bootrec1

Quindi Opzioni avanzate

bootre2

E qui Prompt dei comandi

bootrec3

Qui digitiamo  Bootrec.exe e invio  quindi bootrec.exe/FixMBr e invio

butrecoltimo

Riavviamo il computer: tutto dovrebbe essere a posto e Windows partirà normalmente.

CONDIVIDI