Resident Evil 7

Resident Evil 7 è uno dei giochi al momento più attesi del prossimo anno, specialmente dall’enorme fan base che il titolo Capcom si è creato nel corso degli anni (o sarebbe meglio dire, dei decenni). Dopo aver cambiato rotta più volte nel corso della serie (ricordiamo la rivoluzione avvenuta nel passaggio da RE3 a RE4), da qualche capitolo Capcom si è assestata su una linea intermedia e abbastanza apprezzata dal mondo dei videogiocatori.

Recentemente, il rilascio della demo Beginning Hour, ha segnato un vero e proprio successo, con più di tre milioni di download. Al centro di questo nuovo titolo c’è un nuovo motore grafico, in grado di garantire un realismo senza precedenti. Se qualcuno di voi si stesse interrogando sul perchè di questo cambio di motore grafico in questo titolo, Tomofumi Ishida (lead programmer di Capcom) ha dato tutte le risposte necessarie.

Fino ad oggi, Resident Evil utilizzava un motore grafico chiamato MT Framework, un motore proprietario in grado di ottenere ottimi risultati in-game, oltre che nelle sequenze video. Il nuovo RE Engine è stato sviluppato per far fronte alle specifiche delle nuove generazioni hardware, garantendo un livello di realismo superiore ad ogni aspettativa.

Il nuovo RE Engine è stato inoltre in grado di ridurre le tempistiche relative alle varie fasi di sviluppo del gioco, rendendo possibile effettuare modifiche ed ottimizzazioni quasi in tempo reale. Il motore grafico in questione, poi, è in grado di supportare pienamente l’alta risoluzione richiesta dalla Realtà virtuale a 60 FPS.

Ricordiamo che Resident Evil 7 arriverà sui nostri PC e sulle nostre console (Ps4 e Xbox One) il 24 Gennaio 2017.