In questi ultimi tempi in Italia si sta diffondendo una nuova parola inglese, il “regifting”, termine che sta a significare il riciclo dei regali non graditi, che raggiunge l’apice della popolarità nel periodo subito dopo Natale.

Sono passati pochissimi giorni dal Natale, eppure sono già tantissimi i regali sgraditi in vendita su eBay.it. Ce n’è per tutti i gusti: dall’abbigliamento ai dispositivi tecnologici, dall’oggettistica per la casa ai piccoli elettrodomestici. La dicitura che accompagna gli oggetti in vendita è più o meno la stessa: “vendo causa regalo doppio”.

Stando a una ricerca svolta da TNS per eBay, il fenomeno del regifting ha visto un incremento del 14% rispetto allo scorso anno. Soltanto in Italia, oltre 3 milioni di persone hanno affermato di essere pronte a rivendere online i regali non apprezzati: una tendenza alimentata dalla massiccia percentuale di doni sgraditi registrata nel 2015 e corrispondente a ben il 49% della loro totalità, vale a dire che oltre 19 milioni di persone (la maggior pare delle quali avrà probabilmente deciso di adottare i giusti provvedimenti per quest’anno) hanno preferito disfarsi degli oggetti ricevuti.

Il 54% dei potenziali rivenditori intervistati afferma che destinerà i ricavi della vendita dei regali ai risparmi, mentre una persona su tre li utilizzerà per comprare qualcosa di nuovo per sé, specialmente gli uomini che si sono dimostrati un 50% in più rispetto alle donne. Un’ultima curiosità: il 16% dei rivenditori utilizzerà il denaro ricavato per sostenere le spese relative alle festività natalizie.

CONDIVIDI
Articolo precedenteFastweb ancora promozioni fino a fine anno
Prossimo articoloRumors: batteria fissa su Nintendo Switch?