syma

Con queste righe vi presento la recensione di Syma X8G, una macchina che considero di sicuro tra i migliori droni economici e amatoriali sulla fascia di prezzo che si tiene sotto i 150 euro, se non il miglior drone tra quelli a prezzi bassi. La casa produttrice cinese che lo ha realizzato è uno dei brand più famosi in quanto ai non droni professionali in vendita a poco prezzo, ed ha sempre prodotto buoni esemplari. Si tratta di un quadricottero radiocomandato che consiglio per chi sta per iniziare ad approcciarsi al mondo dei droni ma anche per coloro che sono un po’ più avanzati, e il discorso vale sia per il volo che per le riprese aeree con telecamera. Ma senza perderci in chiacchiere andiamo a vedere tutte le potenzialità che questo modello offre.

Syma X8G – Qualità costruttiva e caratteristiche

Innanzitutto non possiamo non partire dicendovi che Syma X8G è uno dei droni più economici al mondo ad offrire una action cam rimovibile aggiuntiva stile GoPro (e di qualità aggiungerei). Sulla fascia di prezzo di questo modello, un drone che non abbia una videocamera integrata e quindi che sia un tutt’uno con la macchina è praticamente introvabile, e questo è un grandissimo valore aggiunto per chi acquista un drone soprattutto per le riprese aeree. Purtroppo nella versione che ci è arrivata non era inclusa la videocamera e la si deve acquistare separatamente, quindi non abbiamo potuto filmarla in prima persona (ma ve ne parleremo lo stesso). Tuttavia l’assenza della videocamera fa scendere in modo molto considerevole il prezzo, ecco perchè acquistarlo può essere veramente ad un affare.

Parlando di qualità costruttiva, Syma X8G ricorda esteticamente i migliori droni top di gamma, ma è realizzato interamente in plastica cheap come praticamente tutti i droni economici, anche se di buona qualità e soprattutto con un assemblaggio ineccepibile. Sulla parte inferiore ci sono quattro luci LED, una per ogni braccio del drone. Quelle rosse indicano la parte anteriore e quelle verdi la parte posteriore per orientarsi in volo nel caso gli adesivi posti sopra non si vedano. In più le luci hanno anche la funzionalità di indicare quando la batteria è scarica (in quel caso lampeggiano durante il volo) e quando avviene il collegamento con il telecomando.

Nella confezione ci sono quattro eliche a due pale, quattro piedi di supporto e quattro protezioni per le eliche utili per i principianti (tutto di facile montaggio, ma attenzione a montare le eliche sui bracci giusti seguendo le lettere scritte su di esse). Grazie a questi componenti è altamente improbabile che con una caduta si rompa il corpo del drone, inoltre tutti e 3 sono sostituibili e si possono trovare a pochi euro. Sono incluse anche viti di riserva. Per questo drone sono presenti sul mercato anche delle eliche a tre pale: se acquistate queste vi faranno guadagnare 2 minuti di volo, ma le sconsiglio per le riprese in quanto causano più vibrazioni.

Syma X8G – Comandi

Dobbiamo dire che il telecomando di Syma X8G è alquanto soddisfacente, certo non offrirà molto ai professionisti, ma i principianti ci potranno perdere parecchio tempo e lo troveranno impeccabile. Si collega al quadricottero attraverso una connessione wireless a 2,4 Ghz di frequenza. Sul telecomando troviamo due leve analogiche che si possono utilizzare in due modalità diverse che vanno a cambiare le funzioni degli assi. Nella seconda modalità che è quella con cui un principiante può trovarsi meglio, quella sinistra serve per far alzare e abbassare il drone, e quindi per aumentare e diminuire la potenza delle eliche; ma anche per andare a sinistra o destra. Mentre la levetta destra serve per far girare in senso orario e antiorario il drone, e per andare avanti e indietro. Vicino agli analogici ci sono dei trim che servono per controllare la stabilità del drone: se quando parte va autonomamente in una direzione è possibile stabilizzarlo per farlo partire in modo molto preciso. Sulla parte inferiore del telecomando troviamo anche un piccolo schermo LCD in bianco e nero, che indica la stabilizzazione dei trim, la posizione degli analogici e la carica delle batterie.

Syma X8G – Performance

Questo drone si guida davvero molto bene, ma all’inizio, se siete dilettanti, non sarà tutto rose e fiori pilotare Syma X8G: vi consigliamo di provarlo in un posto in cui ci sia erba o comunque su terreni morbidi e non sull’asfalto. E dopo una caduta vi consiglio sempre di controllare che i paraeliche non si siano storti, in quanto se arrivano a bloccare le eliche anche queste ultime potrebbero rompersi durante il volo. Utilizzare questo drone è una vera goduria: appena darete un po’ gas si alzerà in volo, e dovrete stare attenti a muovere la levetta molto lentamente per non farlo già arrivare ad alta quota.

Si può pilotare fino ad un massimo di 100 metri di distanza dal telecomando, e presenta anche un giroscopio a 6 assi per stabilizzare al massimo il volo ed essere preciso. Questa è una caratteristica molto importante per chi non è esperto in quanto non troverà la guida un’inferno. Inoltre il giroscopio permette anche al drone di non perdere stabilità quando ci sono turbolenze, anche se tuttavia si sconsiglia di utilizzarlo quando c’è vento. E’ possibile scegliere tra due modalità di volo: bassa e alta velocità, che si attivano tramite il tasto in alto a destra e cambiano drasticamente la reattività di Syma X8G, facendo però restare la stabilità impeccabile. Per gli amanti degli stunt, con una combinazione di tasti è anche possibile effettuare dei flip acrobatici a 360 gradi durante il volo: state attenti però a stare ad almeno 3 metri di altezza altrimenti potreste rovinare a terra.

Syma X8G – Camera e Autonomia

La videocamera montata su questo drone è un dispositivo proprietario della stessa casa produttrice, che viene alimentata dallo stesso Syma X8G e si collega attraverso un cavo micro USB che termina con un jack da 3,5 mm. E’ possibile controllare la telecamera attraverso un trim posto al fianco dell’analogico sinistro, e in questo modo si possono scattare foto, avviare e stoppare la registrazione dei video anche mentre il drone è in volo. La camera ha una risoluzione di ben 8 Megapixel, molto di più rispetto alla concorrenza, e può registrare video in risoluzione Full HD. La camera monta una micro SD e se ne possono inserire fino ad una capacità massima di 64 GB. Chiariamoci, le performance della telecamera Syma non sono nulla di davvero eccezionale, ma la qualità è comunque buona e su questa fascia di prezzo tali prestazioni sono quasi un miraggio. Buono il livello dei dettagli negli scatti e più che accettabile anche la resa cromatica.

La batteria ha una capacità di 2000 mAh e per portarla al 100 percento sono necessari circa 75 minuti di ricarica. Il telecomando funziona invece con 4 normali batterie stilo che, inutile dirlo, durano molto. Per quanto riguarda l’autonomia di Syma X8G, si possono raggiungere 10 o al massimo 12 minuti di volo. Qualche minuto in meno durerà se collegate l’action camera e registrate. Come vi abbiamo già accennato, se acquistate le eliche a tre pale potete guadagnare altri 2 minuti scarsi. Si tratta di un’autonomia decisamente sopra la media se teniamo conto che la stragrande maggioranza dei droni economici si ferma a 6-7 minuti, quindi lo promuoviamo a pieni voti anche in questo campo.

Syma X8G – Prezzo

Il rapporto qualità prezzo di Syma X8G è straordinario in quanto le risorse offerte da questo quadricottero sono difficilissime da trovare sul suo costo, specie da parte di una marca affidabili. Se ne consiglio l’acquisto? Assolutamente sì in quanto è difficile che vi deluderà per ciò che spenderete. Potete acquistare Syma X8G sul famoso negozio online Banggood al prezzo più basso, poco più di 100 euro completo di videocamera con spedizione gratuita. Di seguito il link per effettuare l’acquisto: Acquista qui il drone Syma.

CONDIVIDI
Articolo precedenteInstagram consentirà di salvare le immagini incomplete come bozza
Prossimo articoloMicrosoft rilascia pubblicamente la nuova build 10586.545 di Windows 10 Mobile