LG_G2

Quest’oggi Keyforweb.it vi propone la recensione del nuovo top di gamma 2013 di LG, parliamo dell’LG G2, smartphone dotato di caratteristiche hardware e software di assoluto livello, che ha fatto parlare di se ben prima dell’arrivo sul mercato per via della sua caratteristica unica, il posizionamento dei tasti fisici  nella parte posteriore del dispositivo, ma LG G2 è molto altro ancora, per cui andiamo a scoprirlo insieme.

UNBOXING

unboxinglgg2

Nella scatola dell’LG G2, troviamo il classico equipaggiamento che ci saremmo aspettati in uno smartphone Android, per cui oltre al dispositivo, troviamo il caricabatteria, un cavo microUSB-USB, un piccolo pin a forma di “G” per l’estrazione della slitta per la microSIM che da subito l’idea di come LG abbia curato ogni dettaglio su questo dispositivo, la manualistica e delle cuffie veramente ben realizzate (come da tradizione per i top di gamma LG) di tipo in-ear e caratterizzate dal cavo piatto ed il design elegante ed ergonomico.

DESIGN E DISPOSIZIONE

Il design  è sicuramente uno dei punti di forza di questo LG G2 che vanta forme simili a quanto proposto da Samsung con la serie Galaxy S3/S4 ma che grazie ad una cornice laterale veramente molto ridotta che misura solamente 2.65 mm ha consentito ad LG di inserire un meraviglioso display da 5.2 pollici, di cui parleremo più avanti, in una scocca che misura 138.5 x 70.9 x 8.9 mm per 142 grammi di peso. Altra esclusiva dell’LG G2 è la mancanza di tasti fisici sulla cornice del dispositivo, che infatti sono stati posizionati nella cover posteriore del dispositivo al di sotto della fotocamera e che permettono il controllo del volume, lo sblocco e l’accensione, oltre allo scatto di fotografie. Grazie a questa scelta troviamo solamente lo slot per l’inserimento della microSIM sul lato sinistro del dispositivo mentre il destro è completamente libero, nella parte superiore abbiamo uno dei microfoni per la registrazione video, mentre nella parte inferiore troviamo i due altoparlanti stereo, il jack per le cuffie e la porta microUSB. Nella parte anteriore come detto abbiamo il display da 5.2 pollici, il logo LG posto in basso e che non corrisponde a nessun tasto fisico, mentre nella parte alta abbiamo i vari sensori,  la fotocamera anteriore da 2,1 megapixel ed il led di notifica. Chiudiamo questa descrizione con la cover posteriore, caratterizzata come anticipato dalla presenza della fotocamera da 13 megapixel ed i tasti per il controllo del volume, con il tasto per lo sblocco e l’accensione del dispositivo posto tra loro e realizzato in rilievo così da essere immediatamente individuato senza necessità di capovolgere lo smartphone per trovarlo. Per quanto riguarda  i materiali, LG G2 purtroppo non è realizzato in alluminio come HTC One, ma le plastiche sono comunque assemblate in modo perfetto e non si avvertono ne flessioni ne cigolii di sorta. Il dispositivo è molto maneggevole grazie alle misure comunque “ridotte” ed il display è praticamente raggiungibile in ogni angolo anche con l’utilizzo di una sola mano mentre la presa rimane sempre salda e sicura.

HARDWARE

Qualcomm-snapdragon-800-635

Essendo un top di gamma, LG G2 presenta caratteristiche hardware di altissimo livello vantando infatti un processore Qualcomm MSM8974 Snapdragon 800 (quad core Krait) a 2.26 GHz e GPU Adreno 330 a 450MHz, 2GB di Ram LPDDR3 800MHz, 16/32 GB (a seconda del modello) di memoria interna non espandibile, fotocamera posteriore da 13 megapixel con stabilizzatore ottico d’immagine, fotocamera anteriore da 2.1 megapixel, sensori di prossimità, luce ambientale, giroscopio, accelerometro e magnetometro, batteria da 3.000mAh.

Per quanto riguarda la connettività troviamo il top di ciò che la tecnologia attuale propone con Wi-Fi N, A-GPS, Bluetooth 4.0,NFC. rete dati HSDPA 42.2/5.76Mbps, LTE Cat 4, GSM Quad-Band.

Le prestazioni del dispositivo sono ovviamente sempre ottime e non abbiamo riscontrato alcun rallentamento in qualsiasi condizione d’uso passando dai giochi più complessi ai vari benchmark quale ad esempio AnTuTu Benchmark che ci ha restituito un punteggio di 34.590, in linea con i top do gamma della concorrenza.

Screenshot_2013-11-27-14-56-17

DISPLAY

LG è maestra nella realizzazione di display per il mondo mobile e con quello realizzato per il G2 ne abbiamo un ulteriore conferma. LG G2 infatti è dotato di un display da 5.2 pollici Full HD (1920 x 1080) con 423 ppi di densità e tecnologia IPS che consente di disporre di qualcosa come oltre 6 milioni di subpixel che se comparati ad esempio a 4 milioni di un display con tecnologia Super AMOLED (come “ad esempio” il Samsung Galaxy S4) possono dare l’idea della bontà del display LG.

lg-g2-official-display-tech-2-640x322

Il display, grazie alla tecnologia IPS, non ha problemi di visibilità anche se posto sotto la luce diretta del sole e fornisce contrasti e neri ottimi con colori ottimamente bilanciati ed un bianco puro, il tutto assolutamente da lasciare stupefatti durante la visione dei filmati di prova realizzati in FULL HD presenti nel dispositivo. Anche avvicinando l’occhio per cercare di visualizzare i singoli pixel non si riesce a non rimanere stupiti dalla qualità che ha nostro avviso rimane seconda esclusivamente a quella degli ultimi iPhone prodotti da Apple e comunque la migliore in assoluto nel mondo Android.

lg-g2-official-display-tech-640x327

FOTOCAMERA

LG G2 è stato il primo dispositivo Android al mondo dotato di fotocamera da 13 megapixel in grado di registrare video Full HD a 60fps e dotato di stabilizzatore ottico d’immagine che aiuta a scattare foto prive di sfocatura anche in condizioni d’uso estreme.

Per quanto riguarda gli scatti, dai nostri test abbiamo notato un ottimo contrasto ed una pulizia d’immagine degna di nota sia alla luce del sole che in condizione di scarsa luminosità dove è possibile notare solamente una leggera granulosità grazie anche all’azione dello stabilizzatore ottico che permette un elevato tempo di esposizione senza il rischio di restituire uno scatto sfocato. LG ha scelto di utilizzare per il G2 un autofocus a nove punti che come detto permette di realizzare ottime foto senza incidere sulla della velocità di scatto. Sempre per quanto riguarda la fotocamera ed il reparto foto, LG ha fatto un ottimo lavoro inserendo un quantitativo notevole di funzionalità ed effetti speciali come lo “Scatto Time Catch” che permette di catturare alcune immagini prima dello scatto effettivo, la modalità “HDR” per foto con maggiore contrasto, lo “Shot & Clear” per rimuovere oggetti indesiderati dalla foto.

Per quanto riguarda la registrazione video, LG G2 è in grado di registrare alla risoluzione Full HD a 60 fotogrammi per secondo e dai nostri test abbiamo evidenziato la stessa qualità riscontrata nelle fotografie nonostante il frame rate scenda in modo sensibile in caso di registrazione in scarse condizioni di luminosità, ed anche in questa sezione della fotocamera abbiamo notato la cura per il dettaglio da parte di LG che ha dotato la videocamera di diverse funzionalità ed effetti in tempo reale tra i cui vorremmo evidenziare il sistema “Tracking Zoom” che permette di ottenere l’ingrandimento di una specifica area visibile in un apposito riquadro durante la registrazione, gli “Effetti Live” per realizzare simpatici video ed il “Dual Recording” per la registrazione contemporanea di video utilizzando sia la camera posteriore che l’anteriore.

A nostro avviso quindi LG G2 dispone di una delle migliori fotocamere in assoluto nel panorama Android sia in termini di qualità che di funzionalità grazie anche alla scelta di utilizzare uno stabilizzatore ottico d’immagine. Se LG riuscirà inoltre a rimuovere, con un aggiornamento software, il piccolo problema del frame rate oscillante nella registrazione dei video, probabilmente potremmo decretare la fotocamera di questo LG G2 la migliore mai provata da KeyforWeb per quanto riguarda i dispositivi Android.

AUDIO

Per quanto riguarda l’audio LG G2 è un dispositivo che si comporta bene in tutte le situazioni con una  timbrica omogenea ma forse leggermente piatta, con bassi non troppo corposi ed alti che non sorprendono. Non che questo sia un difetto perché il dispositivo fornisce un audio assolutamente privo di distorsioni sia utilizzandolo come lettore musicale che per chiamate con il vivavoce dove la voce dell’interlocutore arriva sempre molto chiara, ma forse ci saremmo aspettati qualcosa di più da questo top di gamma che sicuramente è ben lontano ad esempio dalla qualità e timbrica fornita ad esempio dall’HTC One a nostro avviso miglior dispositivo Android sotto il punto di vista puramente acustico.

Ottima invece la qualità di registrazione del microfono di questo LG che permette di registrare video con una qualità audio sorprendente e che permette inoltre di sfruttare la funzionalità di registrazione video “Audio Zoom” che consente in caso di Zoom nella registrazione di focalizzare anche la registrazione audio nel prescelto con un incredibile isolamento rispetto all’ambiente che ci circonda!

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Parlando di audio non possiamo dimenticare le splendide cuffie in-ear caratterizzate dal cavo piatto e dall’ergonomia eccellente data anche dalla scelta progettuale di posizionare in diagonale gli auricolari per facilitarne l’inserimento nell’orecchio.  Nei nostri test abbiamo potuto apprezzare anche la qualità audio sia durante le conversazioni che nei test musicali dove però abbiamo evidenziato una certa carenza sul fronte dei bassi non troppo profondi e con un leggero sbilanciamento verso le alte frequenze.

BATTERIA

Per quanto riguarda l’autonomia di questo LG G2, la batteria da ben 3000 mAh dotata della tecnologia SIO+ che migliora la capacità a parità di dimensione, alla scelta di una forma particolare che sfrutta tutta la scocca del dispositivo e infine l’ottimo lavoro di ottimizzazione svolto da LG ci troviamo davanti ad uno dei migliori dispositivi Android in assoluto.

Anche sfruttando al massimo il dispositivo, scattando foto, giocando e navigando su internet siamo riusciti a completare un intera giornata senza problemi e senza compromessi quali la gestione della luminosità che può rimanere al livello desiderato o la disattivazione di connessioni e sensori vari.

Non possiamo quindi che apprezzare l’ottimo lavoro fatto da LG su un settore spesso sottovalutato dai produttori che permettono ai vari smartphone e tablet di effettuare sempre più funzioni non tenendo conto di quanto sia importante l’autonomia e che non tutti hanno la possibilità di ricarica il proprio dispositivo durante la giornata!

SOFTWARE

Lg ha imparato dagli errori del passato (vedi LG Optimus Dual) e già con l’Optimus G ha realizzato un software di sistema degno di nota, ricchissimo di funzionalità ed ottimizzato per fornire le massime prestazioni e con questo LG G2 riprende e migliora ulteriormente quanto fatto fornendo ancora maggiori funzionalità ed servizi, il tutto senza appesantire assolutamente l’interfaccia LG OptimusUI.

Screenshot_2013-11-27-14-57-25

A bordo dell’LG G2 troviamo il sistema operativo Android 4.2.2 (che al momento della scrittura di questo articolo non è il più recente sistema operativo Android disponibile ma che LG ha già confermato presto aggiornerà) e l’ultima versione dell’interfaccia LG OptimusUI che come sempre è molto reattiva e permette la massima personalizzazione da parte dell’utente. E proprio la parola personalizzazione descrive al meglio il software a bordo di questo LG G2 che permette veramente di essere “plasmato” intorno alle esigente e i gusti dell’utente che può agire su un infinità di parametri, come la scelta dei toogle rapidi nella barra delle notifiche, la scelta dei temi, per l’utilizzo con una mano piuttosto che due ed in questo caso fornendo la possibilità di settaggio per i mancini ma anche potendo scegliere l’animazione di sblocco preferita, l’immagine per ogni singola icona presente nella homescreen e molto altro ancora.

Degna di nota anche l’impostazione per il profilo ospiti che permette di scegliere icone e servizi disponibili esclusivamente accessibili attraverso un determinato sblocco, che permette ad esempio di realizzare una homescreen con applicazioni e giochi adatti all’uso di un bambino che potrà accedere esclusivamente a queste senza poter visualizzare le impostazioni di sistema, le notifiche e le restanti applicazioni installate sul dispositivo. Una funzionalità simile è presente anche in altri top di gamma quale ad esempio l’HTC One, ma su questo LG G2 è veramente stata integrata al meglio offrendo un servizio utile, funzionale e veramente facile da impostare.

Tra le tantissime funzionalità presenti su questo LG G2 ci hanno piacevolmente colpito vorremmo evidenziarne alcune quali QSlide che permette di aprire in piccole finestre flottanti alcune applicazioni in modo da facilitarne l’uso contemporaneo e dotato dell’esclusiva funzione di trasparenza che consente di visualizzare anche eventuali applicazioni aperte in background, QuickRemote per sfruttare la connessione infrarossi ed utilizzare il G2 come telecomando per pilotare TV e dispositivi Audio/Video, QuickTranslator per tradurre frasi verso qualunque lingua.

LG ha pensato anche ad integrare la funzione Toc Toc che permette con un doppio tocco sul display di risvegliarlo, senza dover prenderlo in mano né premere il tasto di accensione che ovviamente è posto sul retro del dispositivo.

Anche al parte software dedicata alla multimedialità è stata curata nei minimi dettagli con l’applicazione Musica ad esempio ricca di funzioni, oppure l’applicazione “Editor Video” che permette di creare brevi videoclip animate e con tanto di colonna sonora.

Per quanto riguarda la navigazione web, nessuna sorpresa per questo LG G2 che dispone di un browser ottimizzato sempre fluido e reattivo anche con i siti più pesanti.

Come detto sono moltissime le applicazioni inserite da LG G2 che è forse il dispositivo in assoluto più completo sotto il punto di vista del software preinstallato, ma tutto questo ha anche un contro purtroppo, infatti dopo la prima accensione e configurazione del dispositivo, lo spazio effettivo disponibile per il modello da 16 GB che abbiamo ricevuto da LG è di soli 10.6 GB, decisamente pochi per archiviare musica, video, foto, applicazioni e quant’altro, soprattutto considerando l’impossibilità di espandere ulteriormente la memoria interna per la mancanza dello slot per la microSD.

CONCLUSIONI

Ci siamo posti una domanda come titolo di questa recensione, abbiamo un nuovo re Android? E la risposta secondo noi è si.

LG G2 è in assoluto il miglior dispositivo Android in commercio, grazie ad un ottimo software, lo splendido display e alla possibilità di personalizzare il tutto a proprio piacimento. Il dispositivo è  in assoluto il migliore per quanto riguarda l’autonomia della batteria e tra i migliori per quanto riguarda fotocamera e multimedialità.

A nostro avviso le uniche piccolissime note negative riguardano la memoria interna non espandibile e che quindi dovrebbe portare quanto meno a spendere qualcosa in più per il modello da 32 GB e la scelta dei materiali che seppur di buona qualità ed assemblati ottimamente non si avvicinano a quanto fornito dall’ HTC One, ma come detto sono piccoli dettagli per la perfezione che probabilmente potrebbe arrivare con il prossimo modello in uscita nel 2014, mentre per questo 2013 abbiamo un nuovo re Android ed è senza dubbio l’LG G2!

CONDIVIDI
Articolo precedenteMicrosoft offrirà 1 miliardo di $ a Samsung per creare device WP
Prossimo articoloAndroid 4.3 aggiornamento disponibile per Xperia Z e Xperia ZL