Recensione Honor 8 Pro: il Phablet per eccellenza con Kirin 960, dual-camera e 4000mAh

Honor 8 Pro è uno Smartphone che conferma la qualità e affidabilità del marchio surrogato di Huawei creatosi da qualche anno a questa parte. Un dispositivo del quale innamorarsi a prima vista, grazie al suo design, e che offre un hardware molto prestante, un display di altissima qualità e tante funzionalità interessanti, oltre che ad avere un prezzo molto competitivo.

CONFEZIONE E CONTENUTO

La cura dei particolari la si nota sin dalla confezione che nasconde una piccola sorpresa, è infatti possibile trasformarla in un cardboard per la visualizzazione di contenuti VR grazie all’ampio e risoluto display offerto dallo Smartphone. In aggiunta vi troviamo la spilla per la rimozione dello slot nano-SIM e micro-SD, il caricatore con ricarica rapida a 5V e 9V 2a ed infine il cavo dati USB/ USB Type-C.

DESIGN

Vetro e alluminio fusi insieme per formare un dispositivo dalle linee tondeggianti e continue che restituiscono una percezione di alta qualità. Frontalmente richiama le linee di Honor 8 mentre il posteriore diventa più anonimo. Essendo considerabile un Phablet le dimensioni non sono poi tanto contenute: 157 x 77,5 x 7mm di spessore con un peso di 184g.

COSTRUZIONE

Honor 8 Pro è un dispositivo molto solido realizzato con una scocca uni-body in alluminio liscio ed un vetro Gorilla Glass 2,5D sulla parte frontale a proteggere il display.

Tasto di accensione zigrinato e bilanciere del volume sono posti sulla parte destra del dispositivo. In basso vi è lo speaker principale, la porta di ricarica e scambio dati USB Type-C, affiancata da due viti di assemblaggio, il primo microfono ed il jack audio da 3,5mm. Sulla parte sinistra vi è il carrello per l’inserimento di nano-SIM e micro-SD mentre in alto il secondo microfono e la porta IRDA per comandare vari dispositivi.

Il posteriore è molto minimal, con due bande in plastica che ospitano le antenne del dispositivo. In alto a sinistra vi è una porzione in vetro che racchiude la doppia fotocamera ed il sensore di messa a fuoco laser mentre poco accanto vi è il flash-LED dual-tone. Centralmente, poco in basso, è presente il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali, leggermente incavato per facilitarne il riconoscimento, che funziona egregiamente sbagliando raramente il riconoscimento.

Sulla parte frontale bassa vi è il marchio Honor argentato mentre in alto un piccolo led di notifica riposto nella capsula audio interna, i sensori di prossimità e luminosità e la fotocamera frontale.

ERGONOMIA

Lasciate da parte la considerazione di questo dispositivo se avete delle mani piccole in quanto risulta essere abbastanza grande, considerando anche il suo ampio display. Tuttavia l’ergonomia non è male, è sì abbastanza scivoloso ma ciò può essere risolto installando una cover protettiva, necessaria anche per proteggere la scocca del dispositivo.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Sicuramente uno Smartphone Pro nelle prestazioni. Con il suo processore HiSilicon Kirin 960 Octa-Core con tecnologia Big-Little, composto da un Quad-Core ad alte prestazioni con Cortex-A73 a 2,4GHz ed un Quad-Core per il risparmio energetico Cortex-A53 a 1.8GHz, ed il processore grafico è il Mali-G71 MP8, è in grado di svolgere senza esitazioni tutte le attività più stressanti senza presentare rallentamenti o blocchi vari.

Ben 6GB di memoria RAM e 64GB di memoria interna che permetteranno all’utente di mantenere parecchie applicazioni aperte e memorizzare numerosi file, considerando anche la possibilità di estensione di memoria tramite micro-SD fino a ben 256GB. Non mancano la porta USB Type-C 2.0, il Wi-Fi con supporto alla banda Ac, il Bluetooth 4.2, l’NFC ed il GPS assistito GLONASS. La ricezione del dispositivo è più che ottima e l’LTE raggiunge velocità massime di 300mbps in Download e 50mbps in Upload. 

DISPLAY

Una visione dei contenuti spettacolare offerta dall’ampio pannello di 5,7 pollici in risoluzione Quad-HD (2560 x 1440 pixel) e tecnologia LTPS IPS. Buonissima la luminosità massima raggiungibile, anche sotto il sole diretto non si avranno problemi di visualizzazione. I colori sono molto vividi e ben riprodotti, ottimo anche il punto di nero che frontalmente è molto profondo mentre di taglio tende leggermente ad essere luminoso (“difetto” che caratterizza tutti i pannelli di tipo IPS LCD).

Grazie all’elevata risoluzione sarà mozzafiato visualizzare contenuti in VR grazie alla confezione che può essere trasformata in un visore. Nelle impostazioni del display è possibile regolare i DPI, le dimensioni del carattere, abilitare la protezione occhi e regolare la temperatura colore tra varie opzioni predefinite o con impostazione manuale. Unica criticità da segnalare è la griglia del touch-screen lievemente evidente avvicinandosi al pannello.

FOTOCAMERA

Un buon comparto fotografico anche se non eccellente. I sensori fotografici presenti su Honor 8 Pro sono due sul posteriore da 12 Megapixel f/2.2, uno RGB e l’altro in B&W, ed uno frontale da 8 Megapixel f/2.

Gli scatti restituiti di giorno sono molto nitidi e ricchi di dettaglio, con un buon bilanciamento di esposizione e colori, il problema sorge di notte o in condizioni di poca luce a causa dell’apertura non troppo ampia del sensore, fortunatamente compensa il flash-LED per i primi piani e la modalità notturna con lunga esposizione che, con il cavalletto, restituisce scatti molto luminosi. La fotocamera frontale risulta essere più luminosa della principale in notturna mentre in diurna svolge un ottimo lavoro, restituendo selfie molto nitidi e di qualità.

I video possono essere registrati ad una risoluzione massima di 4K 30fps o Full-HD 60fps; manca la stabilizzazione ottica ma è presente quella elettronica che funziona ugualmente bene. Non mancano i video in slow-motion e la modalità PRO che porta ad un livello avanzato la creatività per gli utenti più esperti.

L’interfaccia della fotocamera è ben organizzata anche se presenta alcune incongruenze, come l’HDR e la modalità video che richiedono un passaggio di troppo per essere abilitati. Non mancano varie opzioni creative, tra cui la modalità ritratto e ampia apertura, quest’ultima però agisce solo a livello software svolgendo però un ottimo lavoro.

AUDIO 

Eccelle in qualità audio, peccato per la mancanza dell’audio Sorround che sfrutta la capsula audio interna come secondo speaker. In ogni caso l’audio uscente dallo speaker principale è molto potente e di qualità, con toni caldi e frequenze basse ben riprodotte.

Ottima anche la qualità della capsula interna che ci permette di udire l’interlocutore della chiamata anche in luoghi chiassosi. I microfoni svolgono altrettanto bene il proprio lavoro, sopprimendo ottimamente i rumori di fondo.

AUTONOMIA

Sarebbe impossibile criticare questo aspetto dato i 4000mAh di batteria presenti su Honor 8 Pro. Potrete tranquillamente dimenticare il caricatore a casa o uscire con la batteria al 50% per ricoprire un’intero giorno di utilizzo e oltre, con uso medio. In 3G e Wi-Fi combinati si arriva anche a 5 ore di display attivo mentre la situazione solo in Wi-Fi migliora parecchio.

Non mancano varie modalità di risparmio energetico tra cui quella Ultra che disabilita alcune funzioni del dispositivo allungando di molto l’autonomia. La batteria, nonostante l’elevata capienza, si ricarica in maniera molto rapida con l’alimentatore incluso in confezione.

SOFTWARE

Ormai conosciamo quasi tutti come Huawei e Honor adottino l’interfaccia EMUI che stravolge completamente il software stock. Honor 8 Pro monta Android in versione 7.0 con EMUI 5.1.

Carine le funzionalità aggiuntive presenti nel software, tra cui il riconoscimento della nocca per effettuare screen-shot selettivi, la modalità guanti e ad una mano, il multi-windows, e tanto altro. Non mancano, ovviamente, i temi, una barra di notifiche completamente personalizzabile e varie app preinstallate, tra cui gestione telefono, benessere, comando smart, specchio e altro.

Comode le gesture eseguibili sul sensore per il riconoscimento delle impronte che ci permettono di estendere la barra delle notifiche o di scorrere le foto in galleria senza toccare il display.

PREZZO

Inizialmente poteva risultare alto il prezzo, anche se Honor 8 Pro ha tanto da offrire, ma ora è davvero un best-buy in quanto lo si trova su Amazon a soli 425€.

CONCLUSIONI Honor 8 Pro 

Uno Smartphone che, nonostante sia sul mercato da parecchi mesi, resta validissimo e si difende ancora bene dalle nuove uscite. Distrugge sicuramente la concorrenza grazie al suo prezzo molto competitivo e a tutto ciò che ha da offrire; l’ottimo hardware, l’ampio display di qualità, l’elevata autonomia ed il software ben ottimizzato sono i punti di forza di Honor 8 Pro.

PRO

  • Costruzione impeccabile
  • Ampio display di qualità
  • Prestazioni e connettività
  • Autonomia
  • Funzionalità fotocamera

CONTRO

  • Dimensioni “esagerate” ed ergonomia

Pagella Recensione

Valutazione

Design e costruzione

Hardware

Display

Connettività

Audio

Software

Fotocamera

Autonomia

Confezione

Prezzo

Conclusioni

4.6

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: