LG SPIRIT

LG rinnova la sua fascia media di device con Spirit 3G e 4G (oggetto della prova),un prodotto veramente ottimo che ci ha convinto sotto molti punti di vista.

Oggi recensiremo per voi LG Spirit 4G LTE, il nuovo telefono di fascia media della casa coreana che ci ha particolarmente convinto per le sue performance e la fluidità di utilizzo.

UNBOXING

Partiamo col visualizzare il contenuto della confezione che include caricabatterie con cavo estraibile per il trasferimento dei dati, cuffie non in-ear ma con tasto di risposta e per il controllo della musica e la batteria estraibile da inserire nel device.

Il device è disponibile in grigio e in oro per la versione LTE del test e in grigio e bianco per la variante solo 3G;

Potete trovare l’unboxing sul nostro canale YouTube.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Per quanto riguarda le specifiche, abbiamo un device completo di tutto (manca purtroppo il sensore di luminosità) e con un hardware molto buono considerata la fascia di prezzo.

  • SOC: Qualcomm Snapdragon 410 MSM8916, CPU 1.2×4 GHz Cortex A53
  • GPU: Adreno 306 a 400 MHz
  • RAM: 1 GB LPDDR3
  • Memoria interna: 8GB espandibili con MicroSD fino a 32 GB
  • Display: 4.7″ HD (1280×720 pixel), IPS LCD con tecnologia IN-Cell, 312 PPI, Leggermente curvo
  • Fotocamera Posteriore da 8 Megapixel; video a 1080p 30 fps – Anteriore da 1 Megapixel; video a 720p 30 fps
  • Batteria: 2100 MAh
  • Software: Android 5.0.1 Lollipop con Optimus UI
  • Wi-Fi b/g/n; Bluetooth 4.1; LTE; NFC.

Per la scheda tecnica completa, vi rimandiamo alla nostra apposita pagina

HARDWARE

Il telefono è mosso da un processore Snapdragon 410 a 64 bit che garantisce un’ottimo funzionamento con il sistema operativo Android Lollipop. Nell’utilizzo quotidiano non abbiamo riscontrato rallentamenti o improvvisi consumi anomali a testimonianza di una buona ottimizzazione che però potrebbe essere migliore in quanto si ha qualche caricamento di troppo nell’apertura di determinate app o nell’utilizzo di più schede nel browser. Nonostante la CPU non sia di fascia alta, abbiamo riscontrato un’ottima esperienza di gioco generale e grazie alla rinnovata GPU Adreno 306, si può usufruire tranquillamente anche di giochi pesanti come Fifa 15 o Real Racing 3 pur non avendo (specialmente in quest’ultimo gioco) i dettagli al massimo.

DISPLAY

Per quanto riguarda il display, LG Spirit 4G LTE dispone di un unità da 4.7 pollici con una discreta risoluzione e 312 ppi. La gamma cromatica è molto ben riprodotta con dei bianchi accesi e dei neri molto intensi anche grazie alla tecnologia In-Cell e Zero Gap che consentono l’installazione dello schermo molto a ridosso del vetro, garantendo così ottimi colori e soprattutto angoli di visuali molto buoni. La luminosità è elevata ed abbiamo un valore massimo di 350 NITS; purtroppo si nota l’assenza del sensore di luminosità ma in compenso si ha una regolazione molto precisa della stessa. Tra le funzioni smart è presente la modalità notturna che regola automaticamente la luminosità allo 0% in un orario compreso tra le 00:00 e le 06:00. Concludiamo dicendo che la (seppur lieve) curvatura del display, oltre a fornire angoli di visuale ottimi, consente di usufruire in modo estremamente piacevole di tutti i contenuti multimediali, specialmente nell’uso in orizzontale e conferisce al device una forma molto ergonomica e piacevole.

CONNETTIVITA’

La connettività è uno dei vantaggi della versione LTE in quanto, rispetto alla variante 3G, si guadagna una velocità di download maggiore unita a processore e fotocamera migliori. Per quanto riguarda la ricezione, è molto buona in tutte le situazioni e rappresenta un notevole passo avanti per LG che non aveva mai brillato sotto questo punto di vista. Presente anche il wi-fi b/g/n che ha anch’esso una buona ricezione oltre ad una sempre buona stabilità del segnale. Il bluetooth è nella ultimissima versione 4.1 e rappresenta un traguardo importante per un device di questa fascia. Concludiamo informandovi della gradita presenza dell’NFC.

FOTOCAMERA

La fotocamera da 8 Megapixel non delude in nessuna situazione, garantendo una qualità sufficiente degli scatti in ogni situazione. Inoltre anche grazie al potente flash LED si possono ottenere foto discrete anche in notturna; il device registra video in FullHD a 30 fps che risultano essere di qualità molto buona vista la fascia di prezzo. Per quanto riguarda la fotocamera anteriore da 1 Megapixel abbiamo un modulo fotografico non particolarmente performante in quanto spesso si incappa in scatti non perfettamente a fuoco e comunque con una qualità scarsa. Presenti invece due funzioni interessanti, che consentono di accedere alla fotocamera con il tasto posteriore del volume (alleghiamo screenshot) e di scattare selfie semplicemente con una gesture della mano.

AUDIO

L’audio del telefono è molto potente con una buona riproduzione delle tonalità ed una diffusione sonora favorita dalla forma del device. I bassi non sono particolarmente accentuati mentre si hanno gli alti potenti, un volume molto elevato ed una qualità complessivamente buona. Anche la capsula auricolare non  delude, con un volume molto potente ed una qualità discreta.

BATTERIA

La durata della batteria è in parte uno dei punti di forza del device ma anche un punto di dubbio. Ci riferiamo al fatto che il telefono è ottimizzato molto bene per i 64 bit di Lollipop con un uso normale ma non appena si forza notevolmente la mano, il consumo energetico è maggiore rispetto ad altri telefoni a 32 bit. Questo è risolvibile con l’evoluzione del sistema operativo ed una migliore ottimizzazione delle app magari unita ad un aggiornamento volto a correggere i (pochi) ri-caricamenti nell’uso del device che possono intaccare la durata della batteria. Nella nostra giornata stress siamo arrivati circa alle 20 a partire dalle 7 di mattina, mentre con un utilizzo medio-intenso abbiamo raggiunto le ore 23:30.

SOFTWARE

Il software è la già collaudata LG Optimus UI che si rinnova con una grafica più piacevole ma mantiene molte interessanti funzioni come la possibilità di sbloccare e di bloccare il telefono con un doppio tap, la possibilità di cambiare lo stile delle icone nella home e altre interessanti gesture come quelle per l’utilizzo ad una mano e il supporto alla cover Quick Circle.

COMMENTI FINALI

Per concludere, un telefono ottimo sotto molti punti di vista (in relazione alla fascia di prezzo) che si pone come “miglior LG di fascia media” e con un prezzo sotto i 200 euro può essere considerato uno dei migliori Android in circolazione (sicuramente superiori di Galaxy S3 neo e di Motorola Moto G).

CONDIVIDI
Articolo precedenteNon è un social per vecchi, Facebook il più amato dai giovani
Prossimo articoloBiglietto della Metro di Milano sostituito da app e QR Code