https://youtu.be/VLYubtmrt4E

Oggi vi proponiamo la recensione di Asus ZenPad S nella versione top con display da 8 pollici. Questo prodotto, so attesta come uno dei più equilibrati terminali nel panorama Android ed anche grazie alla costruzione curata, il software raffinato si pone al livello dei più costosi rivali pur costando la metà. Scopriamo insieme ZenPad S nella nostra recensione

Unboxing

All’interno della confezione di ZenPad S troviamo, oltre ovviamente al prodotto, una breve manualistica riassuntiva, il cavo USB MicroUSB Type-C per la ricarica e l’alimentatore da 1.35 A. Inoltre ci sono state fornite in test le due cover ZenClutch e TriCover, entrambe votate per usare il tablet in modalità orizzontale al fine di aumentare la praticità; molto ben realizzate, con materiali gommati e dal design curato, cover che consigliamo caldamente in abbinamento al tablet.

Caratteristiche Tecniche

  • Display: 8″ QHD (2048×1536 pixel), IPS LCD, 320 ppi
  • SOC: Intel Z3560 a 64 bit; CPU 1.83×4 GHz x86
  • GPU: PowerVR G6430
  • RAM: 2 GB (2048 MB) LPDDR3
  • Fotocamera Posteriore: 8 Megapixel, f/2.0, Zoom 4x; Video: 1080p 30 fps
  • Fotocamera Anteriore: 5 Megapixel; Video: 1080p 30 fps
  • Batteria: 4000 Mah
  • Memoria Interna: 32 GB espandibili con MicroSD fino a 128 GB (impostabile come disco di scrittura predefinito)
  • Software: Android 5.0 Lollipop con personalizzazione Asus ZenUI
  • Wi-Fi a/b/g/n/ac; Bluetooth 4.1 LE; USB OTG, DLNA

Per tutte le specifiche complete, cliccate qui.

Hardware

L’hardware per quanto non al top o non più recentissimo è ben sviluppato con un processore in grado di muovere il tutto in maniera fluida, 2 GB di RAM che non sono pochi visto l’uso efficiente della memoria. La CPU è una Atom Z3560 Quad Core da 1.83 GHz abbinato ad una GPU PowerVR G430 con clock a 457-533 MHz (la stessa frequenza delle versioni Z3580 e Z3590 più veloci) che si prende carico di tutto il lavoro quotidiano. Nonostante non più nuovissimo abbiamo comunque ottime prestazioni per l’uso al quale ZenPad è destinato. Spiccano tra le specifiche la USB Type-C, lo schermo ben definito ed il comparto audio, mentre una nota ulteriore di merito va fatta ai 32 GB di storage espandibili comunque tramite MicroSD. Ottima la costruzione ed il design che completano il quadro di uno dei migliori (e bilanciati) terminali nel panorama Android.

Display

ZenPad S è equipaggiato con un ottimo pannello IPS con risoluzione 2048 x 1536 pixel, per un valore di 320 PPI e 4:3 di aspect ratio. Buona la riproduzione dei colori, settabile con il programma splendid, che consente di avere anche colori saturi simili ad un display AMOLED e ottima la costruzione anti riflesso. Protezione garantita da un vetro Gorilla Glass 3 sufficientemente oleofobico nel trattamento, troviamo come unico principale difetto la luminosità, sia massima sia nel funzionamento dell’automatismo per la regolazione.

Connettività

La connettività è curata ma non eccellente con Bluetooth 4.1, Wi-Fi dual band da 5 ghz, thetering e USB Type-C per un veloce trasferimento dei dati. La ricezione delle reti wireless è molto valida mentre mancano NFC ma soprattutto il supporto ad una SIM dati, non prevista su questa versione del tablet.

Fotocamera

La fotocamera principale è da 8 megapixel con apertura sensore f/2.0, senza Flash, mentre quella frontale è da 5 megapixel. Entrambe riescono abbastanza bene nelle situazioni più agevoli come in condizioni di buona luminosità mentre vanno in crisi quando la luce cala, mostrando molto rumore video e perdita di definizione. Buoni i selfie di giorno che diventano mediocri di notte. E’ altresì vero che, essendo un tablet, non ci sentiamo in dovere di criticare troppo ZenPad S visto l’utilizzo per il quale è destinato.

Audio

Il comparto Audio è curato con due altoparlanti stereo posti nella parte anteriore del terminale e con sistema DTS HD. Il volume è molto potente con una buona distribuzione di toni alti e bassi nell’arco delle frequenze ed un efficiente, oltre che personalizzabile, equalizzatore al fine di regolare tutti i parametri. Unica pecca, non entrambe le casse funzionano alla stessa potenza, con quella inferiore più di supporto alla riproduzione multimediale piuttosto che alla vera fruizione di contenuti.

Batteria

La batteria è da 4000 mAh e nonostante la connessione USB di tipo C, si ricarica in oltre 3 ore. Questo dato non entusiasmante è la colpa va data sicuramente al caricatore da 1.35 A che non riteniamo essere sufficientemente potente per il tablet in questione. Buona la durata generale con un uso pesante si arriva a sera mentre con una giornata leggera si possono fare tranquillamente 2 giorni. In media, utilizzando il terminale con le principali app, senza risparmi energetici attivi (risparmi comunque presenti e ben realizzati) si riescono a compiere dalle 4 alle 6 ore di schermo acceso, a patto di non giocare intensivamente.

Software

Il software personalizzato da Asus è la ben nota ZenUI equipaggiata con la versione 5.0 Lollipop di Android. Con questa versione abbiamo una interfaccia totalmente ridisegnata e con pochi accorgimenti per l’uso tablet come ad esempio la rotazione dello schermo nella home. Abbiamo tantissime app preinstallate utili e non con la presenza di software realizzati ad hoc, quali filtro per la lettura, gesture a schermo spento, gestione delle app all’avvio, MiniMovie, modalità bambini, PhotoCollage, modalità Splendid (per regolare la temperatura del colore dello schermo), Gestione Audio e molte personalizzazioni della home, che consentono a tutti di cucirsi su misura la UI personalizzata.  Nota di merito verso il browser ASUS che si comporta in maniera ottimale, anche con i siti più pesanti, offrendo un’esperienza d’utilizzo molto efficiente, rendendo quasi superfluo il download di altri software per la navigazione web.

Conclusione

Nonostante non sia il più potente o il migliore nei singoli aspetti (costruzione a parte dove possiamo garantire che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio top di gamma), ZenPad S nella versione da 8 pollici propone, ad un prezzo contenuto, un insieme di dettagli, hardware che difficilmente deludono e fanno propendere per altro poiché non si ha una vera carenza in qualche ambito. Sicuramente non il top assoluto come processore, RAM o schermo ma senz’altro il migliore per il rapporto qualità prezzo. Vale la pena spendere oltre 400 euro per un terminale di fascia alta? Non per forza, anzi consigliamo questo terminale Asus a tutti coloro che cercano un ottimo prodotto, valido in pressoché ogni circostanza.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGoogle Maps si aggiorna: tutte le novità e il download Apk
Prossimo articoloGalaxy S7 edge, spunta una nuova fantastica immagine render