aggiornamento ZenFone 3 Max

Dopo un pochino di attesa ecco finalmente la recensione ASUS Zenfone 3 Max; troviamo un dispositivo dal costo contenuto ma che di certo non sfigura davanti a ben più blasonati smartphone e che sopratutto hanno un costo ben maggiore. Scopriamo come Asus ha progettato questo smartphone e come appunto si presenta all’interno della nostra recensione Asus Zenfone 3 Max.

UNBOXING

All’interno della confezione ricevuta da ASUS, abbiamo notato fin da subito la cura con cui la compagnia vuole presentare il dispositivo: non solo il telefono e delle cuffie in-ear con gommini di varie dimensioni, troviamo il classico carica batteria rapido ed un cavo USB – Micro USB e una gradita sorpresa rappresentata dal un cavo OTG – USB utile al collegamento di chiavette USB per il passaggio dei dati o per l’esecuzione di Backup di sorta.

Unboxing Asus Zenfone 3 Max

DESIGN E MATERIALI

Asus ha curato particolarmente questo dispositivo anche con un retro in metallo e cornici laterali abbastanza sottili che lo rendono molto ergonomico con dimensioni ridotte rispetto al display da 5.2 pollici: Larghezza 73.7, Altezza 149.5 e Spessore 8.55 millimetri. Il display ha una risoluzione HD e un vetro curvo nei lati a 2,5D. La parte posteriore ospita il sensore per il riconoscimento dell’impronta digitale abbastanza affidabile, e la fotocamera da 13 megapixel con apertura f/2.2 e Flash LED e l’altoparlante di sistema che avremmo preferito nella parte anteriore. Non manca il LED di notifica RGB.

asus-zenfone-3-max-retro

HARDWARE E PRESTAZIONI

Sebbene le sue specifiche tecniche non siano da top di gamma, questo Asus Zenfone 3 Max si è comportato davvero bene. E’ equipaggiato con un SoC MediaTek MT6737 64 bit quad core 1300 MHz, affiancato da una GPU ARM Mali-T720 MP2, 3 GB di RAM, 32 GB di memoria interna espandibile tramite microSD (nel caso non si utilizzi una seconda scheda SIM), Wi-Fi bgn, lettore d’impronte digitali integrato nel posteriore, fotocamera anteriore da 5 megapixel e posteriore da 13 mpx. Durante l’utilizzo abbiamo avuto l’impressione di avere tra le mani qualcosa di più, segno della grande ottimizzazione del software che abbiamo trovato abbastanza completo di funzioni come ad esempio la modalità ad una mano, o l’applicazione galleria che integra diversi account.

Asus Zenfone 3 Max nel nostro test con AnTuTu benchmark ha mostrato le qualità prestazionali che non ci aspettavamo: 40066 è il punteggio raggiunto che mantengono fluido il dispositivo nell’uso normale e lo tengono al di sopra di altri modelli anche più costosi. Lieve il surriscaldamento nella parte posteriore dovuto all’uso intenso che diventa un tantino fastidioso per via del materiale metallico che non assolve in pieno il compito di assorbire e rilasciare il calore nella maniera migliore.

Scheda tecnica completa

Asus Zenfone 3 MAx antutu

DISPLAY

Asus Zenfone 3 Max è dotato di un display da 5.2 pollici con tecnologia IPS con una risoluzione pari a 720 x 1280 pixel e una densità di 282 ppi (pixel per pollice). Purtroppo con scarsa luminosità il sensore tende ad essere poco preciso e il vetro vetro curvo nei lati a 2,5D è poco oleofobico, rimangono infatti diverse impronte digitali dopo l’utilizzo normale e occorre spesso dargli una pulita. Ottima invece la resa sotto la luce diretta del sole che ci permette di vedere abbastanza bene le informazioni impresse su di esso.

CONNETTIVITA’

Cominciando con la ricezione del segnale, Asus ZenFone 3 Max non ha destato particolari problemi, sia con una sia con due SIM. Il Dual SIM è alternativo nel senso che se vogliamo utilizzare la seconda SIM dovremo fare a meno della microSD. Sempre in ambito Dual SIM, non è possibile differenziare le suonerie per la SIM 1 e la SIM 2, mentre è possibile registrare la chiamata. Nulla da segnalare per la connettività Wi-Fi che non eccelle se non trovandoci abbastanza vicini al router wireless utilizzato per la connessione.

FOTOCAMERA

Asus ZenFone 3 Max come anticipato dispone di una fotocamera principale da 13 megapixel ƒ/2.0 e Flash LED che si comporta molto bene in caso di presenza di luce abbondante, mentre soffre la poca illuminazione rilasciando agli scatti molto rumore. In questo caso possiamo affidarci alla funzionalità “poca luce” che migliora di molto la situazione. Stessa cosa con la cattura video che ricordiamo essere in Full HD.  La velocità di messa a fuoco è discreta e così è anche la velocità di scatto, mentre l’HDR ha bisogno di essere impostato manualmente.

Passando alla fotocamera anteriore da 5 megapixel nulla da segnalare, esegue il suo compito egregiamente senza particolari funzioni.

AUDIO

Asus ZenFone 3 MAx dispone di un altoparlante nella parte posteriore che si sente abbastanza bene se si tiene in mano il dispositivo mentre perde notevolmente il volume di uscita se poggiato su di un piano. Ad ogni modo audio discreto ed in linea con i modelli della stessa fascia di prezzo. Buone le cuffie in-ear in dotazione che sono provviste anche di gommini di ricambio in ulteriori due misure.

BATTERIA

La batteria è di 4100 mAh e anche se il modello precedente si presentava con una batteria d a 5000 mAh, l’ASUS ZenFone 3 Max mantiene un’ottima autonomia: con un utilizzo standard senza pretese si è riusciti ad ottenere anche 2 giorni completi di utilizzo lasciandolo acceso anche la notte. L’alimentatore in dotazione da 5 Volt e 2 Ampere ricarica lo smartphone abbastanza velocemente anche se mancherebbe un sistema di ricarica rapida, che ad onor del vero, non troviamo nemmeno in altri dispositivi della stessa fascia di prezzo. Rimaniamo comunque soddisfatti della durata anche in utilizzi più estremi, mantenendosi sempre al di sopra della media.

SOFTWARE

Il software di questo smartphone è gestito dall’interfaccia ZenUI 3.0 personalizzata su Android 6.0 Marshmallow e offre un’ampia gamma di personalizzazioni. Non c’è più il Browser Asus, che viene sostituito da Google Chrome, come pure non troviamo un’app dedicata alla musica che invece viene affidata a Google Music; riguardo alla suite software Asus introduce comunque un buon numero di App proprietarie utili alla gestione del telefono stesso. Nuovo il Multitasking che permette anche di gestire direttamente la memoria delle applicazioni. La schermata iniziale può essere personalizzata nel vero senso della parola perché abbiamo un pannello dedicato che può cambiare il carattere, il colore del carattere, le icone, i temi e tante tante altre preferenze disponibili anche per l’app Drawer. Fastidioso (a livello personale) la notifica delle nuove funzioni che rimane attivata fino a quando non entriamo nel menù suggerito; inoltre troviamo la funzionalità che raggruppa le app per tipologia. Troviamo app dedicate alle immagini e ai video oltre alle presentazioni ed infine del cuore delle App Asus gestito da “Asus Device Manager” che raccoglie tutte le funzioni di sicurezza e di risparmi energetico del telefono, oltre alle gestione puntuale delle notifiche, della batteria, delle autorizzazioni e così via. Infine segnaliamo la presenza di un’app di gestione per il Gaming rappresentata dal “Game Genie” che appunto offre diverse funzionalità quando si va ad aprire un’app di gioco.

CONCLUSIONI

ASUS ZenFone 3 MAx è sicuramente una delle soluzioni migliori per rapporto qualità prezzo che, anche se con qualche pecca, è risultato molto apprezzato dalla nostra redazione. Buona la cura costruttiva, ottimi i materiali, buono il display da 5,2 pollici e la fotocamera da 13 megapixel, viene venduto a meno di 200€ e consente di avere anche il lettore di impronte (anche se non è il migliore di quelli presenti sul mercato). Insomma, difficile trovare di meglio a questo prezzo. E voi siete pronti ad acquistarlo?

VOTO FINALE: 7.5

CONDIVIDI
Articolo precedenteWhatsApp si aggiorna su Android con nuove funzionalità per la fotocamera
Prossimo articoloASUS annuncia la scheda madre Z170 Pro Gaming/Aura