REC android gameplay

Visto che ormai è una moda ben assodata quella di registrarsi durante le proprie sessioni di gioco, da oggi potrete condividere questa passione anche per i titoli Android non serviti dalla funzionalità integrata da Google Play Games. L’unica accortezza, è quella di verificare la presenza del Root all’interno del vostro dispositivo. Detto questo, vediamo come registrare gameplay con l’app REC.

REC, come appena detto, necessita di permessi amministrativi (Root) per poter funzionare, ma offre poi piena compatibilità con tutti gli smartphone, oltre ad essere completamente gratuita e semplicemente scaricabile dal Play Store. In sostanza, REC ci permetterà di catturare lo schermo del nostro dispositivo (sia audio che video), in modo poi da condividere le nostre sessioni di gameplay su, ad esempio, il proprio canale youtube.

Una volta installata, è possibile smanettare con le numerosissime impostazioni presenti prima di avviare la registrazione. Ad esempio, possiamo decidere se mostrare i tocchi a schermo (Show Touches), impostare la durata del video, decidere se abilitare o meno il microfono e moltissime altre funzioni, assolutamente di facile comprensione.

L’audio di gioco, purtroppo, potrebbe rivelarsi di scarsa qualità alla fine delle registrazioni, in quanto si appoggia agli speaker dello smartphone. Ciò non vieta comunque, la possibilità di appoggiarsi ad altre sorgenti esterne per l’acquisizione dell’audio.

Anche per REC, esiste una versione a pagamento che, oltre a eliminare l’avviso di acquisto ogni fine video, permette di scavalcare altre piccole limitazioni della versione gratuita che, comunque, rimane assolutamente completa e perfettamente fruibile per ogni utilizzo.

Di seguito, ecco il badge per scaricare REC su Android.
Badge-Google-Play

CONDIVIDI
Articolo precedenteGalaxy A3 2016 e Galaxy A5 2016 annunciati ufficialmente da Samsung Italia
Prossimo articoloArriva l’app che capisce il pianto dei neonati