Raspberry Pi Foundation

La Raspberry Pi Foundation ha annunciato la fusione con un altro code club: CoderDojo. L’obbiettivo di questa fusione è migliorare ulteriormente l’educazione informatica dei più giovani.

CoderDojo iniziò il suo percorso nel 2011, e oggi conta più di 1250 code club in 69 paesi che registrano regolarmente la partecipazione di più di 35000 giovani dai 7 ai 17 anni.

La fusione mira a quadruplicare questi numeri arrivando all’obbiettivo di circa 5000 CoderDojo entro la fine del 2020.

“Unendo insieme Raspberry Pi, Code Club e CoderDojo si creerà un sistema in grado di aiutare i più giovani ad immergersi nel mondo dei computer e del digital making” – Philip Colligan, CEO Raspberry Pi Foundation

La missione principale della Raspberry Pi Foundation è sempre stata quella di insegnare ai bambini a programmare anche su di una singola piattaforma Raspberry. Il messaggio che passa è quello di poter creare (programmi o prodotti di elettronica) fin da bambini.

L’unione delle forze aiuterà il progetto sotto il punto di vista pratico, finanziario e di supporto. La fusione è stata approvata dalla legislazione Irlandese, sede principale di CoderDojo.

Philip Colligan, CEO della Raspberry Pi Foundation, diventerà direttore. Nessun interesse economico in gioco data la natura noprofit di entrambe le associazioni. Questa non è la prima fusione da parte dalla fondazione del microcomputer: nel Novembre del 2015 si era già unita con Code Club, associazione con sede nel regno unito.

Chissà se molto presto potremmo vedere questi code club spopolare anche nel nostro paese.