Da diverso tempo Rai e YouTube erano al lavoro per cercare un accordo di rinnovo contrattuale, ma da quanto emerso in queste ore è ufficiale non solo che l’accordo non è stato trovato ma che, Rai e YouTube rompono e separano le proprie strade, con tutti i video della TV di Stato Italiano che dal primo Giugno verranno rimossi da YouTube!

Come da sempre sottolineato dai propri dirigenti, YouTube non ha mai siglato contratti specifici con i propri partner aventi per oggetto cifre prestabilite. Questo significa che dal 2008, anno in cui i video Rai sono arrivati sul YouTube, i guadagni per l’emittente di Stato, sono arrivati esclusivamente dai ricavi pubblicitari, che stando alle indiscrezioni, avrebbero fruttato circa 700.000€ l’anno a fronte di circa 7.000 video forniti (sempre ogni anno) dalla Rai, ma evidentemente Luigi Gubitosi, Direttore Generale Rai, non ha trovato questi ricavi sufficienti, decidendo quindi di non rinnovare l’accordo con YouTube.

Secondo ulteriori indiscrezioni poi, la Rai ora sarebbe intenzionata a seguire le orme prese da Mediaset con il sito Video Mediaset e fornire i propri video sul sito ufficiale Rai Replay, istituendo poi “Rai Pubblicità”, che incasserà cosi i ricavi delle pubblicità online. Inoltre la Rai starebbe proponendo a MSN di Microsoft, l’utilizzo dei propri contenuti video, dietro il pagamento dei diritti pubblicitari.

La situazione Rai è quindi ancora in fase evolutiva, con l’unica certezza che purtroppo, da Domenica non potremmo più trovare video della TV di Stato semplicemente andando su YouTube!

Via

CONDIVIDI