Con un peso di soli 300 grammi, il minidrone DJI Spark è facilissimo da trasportare, come un falco addestrato, in grado di decollare ed atterrare dal palmo della mano. Spark entra automaticamente in modalità Gesture grazie al sistema PalmControl che porta in dotazione, sa riconosce i movimenti della mano ed eseguire docilmente gli ordini impartiti, in grado di fermarsi dove vogliamo, per poi ritornare agevolmente sul palmo della mano. Il minidrone può essere manovrato anche tramite il suo telecomando o con il nostro smartphone.

Le varianti dei colori a disposizione sono cinque:

  •  bianco  Alpine White,
  • azzurro Sky Blue,
  • verde Meadow Green ,
  • rosso Lava Red,
  • giallo Sunrise Yellow.

Si hanno a disposizione quattro possibili scelte di volo, in quanto Spark è dotato della nuova funzione intelligente QuickShot:

  • Rocket, in grado di far volare lo Spark in linea retta verso il cielo con la videocamera puntata verso il basso,
  • Dronie, per farlo volare allontanandosi dal soggetto,
  • Circle, per farlo volare ruotando intorno al soggetto,
  • Helix, perchè voli a spirale intorno al soggetto mentre vola in avanti.

Lo Spark può creare automaticamente un video breve di 10 secondi che potremo condividere con i nostri amici ovunque, con ognuna delle opzioni di volo scelte.

Sono presenti inoltre, altri controlli di volo intelligenti come TapFly e ActiveTrack, per inviare il drone in direzione del luogo scelto, toccando semplicemente un punto sullo schermo dello smartphone ( TapFly). Con ActiveTrack invece il minidrone riconoscerà e seguirà fedelmente un soggetto scelto, mantenendolo al centro dell’inquadratura, evitando contemporaneamente gli ostacoli incontrati in volo.

Tra gli accessori di DJI Spark un telecomando accessorio per attivare la modalità Sport per far volare lo Spark fino a 50 km/h.

Il FlightAutonomy dello Spark ha una videocamera principale, con un sistema di posizionamento visivo rivolto verso il basso, sensori 3D in avanti, uno di posizionamento satellitare a due bande ( GLONASS e GPS) .

Dotato di GEO System di DJI e al geofencing NFZ, il drone dà una guida aggiornata sulle zone in cui il volo potrebbe essere interdetto dai regolamenti o  per problemi di sicurezza. L’autonomia di volo è di 16 minuti.

Le  sue modalità di ripresa : Pano e ShallowFocus: con la modalità Pano, la videocamera riprende panoramiche sia orizzontali  che verticali regolando il gimbal, scattando delle foto e unendole insieme.  Con ShallowFocus  è possibile focalizzare nel dettaglio un’area e sfumare il resto dell’immagine.

In dotazione alla fotocamera un sensore CMOS di 1/2,3 pollici, che può catturare foto da 12-megapixel o video a 1080p stabilizzati, con la  tecnologia UltraSmooth si riducono drasticamente le vibrazioni lasciandoti catturare immagini  in modo facile.

Certo non accessibilissimo, con un prezzo di vendita europeo dello Spark compresivo di: un velivolo, una batteria, un cavo di ricarica USB e tre paia di eliche, di 599 euro, ma pur sempre avvicinabile.

Per il modello Fly More Combo dello Spark  che include: un velivolo, due batterie, quattro paia di eliche, un telecomando, para eliche, una stazione di ricarica, una borsa a tracolla e tutti i cavi necessari il costo sale a  799 euro.