Gli attacchi hacker sono all’ordine del giorno ora è toccato a Netflix, la nota piattaforma a pagamento di diffusione film e serie TV. La nuova stagione di Orange Black ne fa le spese e con lei Netflix,  grazie a The Dark Overlord che ha scaricato gli altri episodi complice nella diffusione il sito pirata The Pirate Bay.

La società  Netflix  ha rilasciato una dichiarazione a  Variety affermando di essere a conoscenza di quanto accaduto ai suoi danni: l’hacker aveva minacciato di anticipare in rete  tutti gli episodi dopo aver messo online la prima puntata di Orange Black se non gli fosse stato corrisposto un congruo riscatto da parte del colosso dello streaming.

Sembra di essere nella trama di un thriller,  Orange is the new black è  una tra le più apprezzate serie TV Netflix,  le storie narrate sono ambientate in un carcere femminile e la prossima uscita della quinta stagione online era prevista per  il 9 giugno 2017. Ma come hanno potuto gli hacker ricattare Netflix? Il problema potrebbe essere scaturito dalle norme di sicurezza di cui ora la casa distributrice si sta occupando, confermando la sua intenzione di non voler assolutamente pagare alcun riscatto.

Non si è ancora a conoscenza di “quanti hacker” possano celarsi sotto la fantomatica sigla di “The Dark Overlord”, ma Netflix conferma l’autenticità del file rispondendo in un’ intervista a Variety sul come sia stato possibile trafugarlo : “si sono potuti impossessare degli episodi infiltrandosi nei server di una società di post-produzione che coopera con loro e altre società”.  Netflix è una società in ascesa,  il CEO Reed Hastings afferma che sono stati superati  i 100 milioni di utenti iscritti e di mirare ad un’espansione sempre maggiore.

Gli episodi  della nuova stagione sono stati trasmessi alle 6 del mattino (mezzanotte in Italia). Con la sigla hacker The Dark Overlord  sono state inviate medesime “richieste” di riscatto con un messaggio anche ad altri canali televisivi come:  IFC, NAT GEO,  ABC e FOX.

FONTEFonte
CONDIVIDI
Articolo precedenteHonor 6X, attesa finita: Android 7.0 Nougat disponibile!
Prossimo articoloHTC U11 è formidabile, le specifiche complete compaiono su GeekBench