Quando l’Apple Watch ti salva la vita, l’incredibile storia di James Green

Quando l’Apple Watch ti salva la vita, l’incredibile storia di James Green

Una notifica dell’Apple Watch ha contribuito a salvare la vita di un uomo, avvertendolo di aver bisogno di assistenza medica immediata per un coagulo di sangue nei polmoni.

James Green, un podcast e reporter di Brooklyn, New York, ha raccontato la propria esperienza su Twitter: “Non pensavo mai che un semplice computer da polso che ho comprato due anni fa avrebbe potuto salvare la mia vita”.

“Vedevo la mia frequenza cardiaca alzarsi, finì per rivelarsi un embolia polmonare” ha dichiarato Green a The Telegraph, aggiungendo che il suo medico era contento di averlo visitato subito, dato che se un attesa maggiore “sarebbe stata fatale”.

“Ho ricevuto una notifica da Heart Watch secondo cui la mia frequenza cardiaca era costantemente superiore di 54 battiti, anche quando ero seduto alla scrivania. Questo, insieme ad altri sintomi mi ha permesso di raccogliere dati sufficienti per agire tempestivamente, facendomi rendere conto che non si trattava di un attacco di panico (poiché ho avuto gravi disturbi di ansia generalizzata), ma che era qualcosa di più”, prosegue Green. Una TAC ha messo in evidenza i coaguli e dal quel momento sono state intraprese tutte le misure sanitarie necessarie a stabilizzare la salute del reporter.

James Green attribuisce all’app il merito di aver salvato la sua vita: “Erano i dati di cui avevo bisogno per dimostrare che non si trattava solo di un attacco di panico”. David Walsh, il creatore dell’ app, si è detto “davvero onorato di essere stato utile: il risultato è stato assolutamente fantastico. Negli ultimi anni, ho sentito alcune storie di come l’app e l’Apple Watch siano riuscite a cambiare la vita delle persone e a volte perfino a salvarle, questo è davvero toccante. Ho anche aggiunto la possibilità di permettere alle persone di condividere i loro dati con i loro medici, una funzione che si è rivelata incredibilmente popolare”.