Quali funzionalità di Galaxy S8 potrebbero arrivare su Galaxy S7?

Galaxy S8 Mini
Galaxy S8

Galaxy S8 ha messo in evidenza tutta una serie di caratteristiche e funzionalità particolarmente interessanti, oltre che uniche e diversificate dalle attuali soluzioni che trovano posto all’interno dei più tradizionali smartphone Samsung. Non parliamo soltanto del comparto hardware – e in tal senso il richiamo è fortissimo verso l’Infinity Display, ma anche allo scanner dell’iride (inaugurato dapprincipio da Microsoft e riproposto, in campo Android, sull’ormai ex-phablet Note 7) ed ai processori ancor più veloci e prestanti – bensì del software, che vede nella ribattezzata interfaccia Samsung Experience e nell’assistente Bixby gli elementi di maggior rilievo ed unicità.

Facile pensare che parte delle novità inaugurate da Samsung su Galaxy S8 verranno traslate nel prosieguo sull’ex portabandiera di generazione precedente, Galaxy S7. Ma è altrettanto indubbio ritenere che caratteristiche e funzionalità attualmente circoscritte sul primo top di gamma 2017 del gigante di Seoul possano restare ben salde ed ancorate proprio su quest’ultimo.

Partendo innanzitutto dall’interfaccia grafica, vale la pena porre alcune questioni preliminari: in ossequio all’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat, Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge hanno guadagnato gran parte delle scelte stilistiche (peraltro mutuate dapprincipio da Note 7) messe in evidenza da Samsung su Galaxy S8. La UI è adesso più elegante, con funzionalità distintive quali il ridimensionamento della risoluzione, nuove modalità di manutenzione e le opzioni per regolare le prestazioni contenute all’interno di un rivisitato menu delle Impostazioni. C’è però un dettaglio di non poco conto: l’interfaccia presente su Galaxy S7 è la Samsung Experience in versione 8, al contrario della più aggiornata (ed ancora meglio rifinita) 8.1 presente sull’attuale top di gamma in salsa 2017. Questo si traduce, in soldoni, in differenti icone, nuovo widget nella home page, sfondi in pieno stile wireframe, pannello impostazioni rivisitato e gesture di scorrimento tipico dei Google Pixel per accedere al drawer delle applicazioni.

E’ possibile – anche se non ancora certo ed ufficializzato – che le modifiche contenute nella Samsung Experience 8.1 possano approdare in prosieguo anche su Galaxy S7 e S7 Edge. In ogni caso, è già disponibile presso il forum XDA il launcher di Galaxy S8, scaricabile via file in formato APK e senza necessità di ricorrere al root.

Altra questione riguarda Bixby, pezzo forte del comparto software del nuovo top di gamma 2017 di Samsung. Il produttore coreano ha già confermato che il nuovo assistente farà nel prosieguo tappa su altri smartphone della gamma Galaxy, indi per cui ci aspettiamo che gli ex-portabandiera del 2016 siano quanto meno in prima fila per metter le mani su questa novità. L’estensione di Bixby è ancora incerta nel suo arco temporale, e chissà che non possa concretizzarsi non appena Samsung ufficializzerà il supporto di nuove lingue, tra cui proprio l’italiano. Da valutare tuttavia il modo in cui l’azienda di Seoul integrerà il proprio assistente sugli attuali smartphone, visto che, ad esempio, Galaxy S7 è espunto di qualsivoglia pulsante fisico dedicato. Il sentore è che le novità possano ridursi alla schermata <<Ciao Bixby>> collocata a sinistra, ed alla fotocamera.

Impossibile veder invece su Galaxy S7 il corretto funzionamento della dock station DeX, così come il multi-frame della fotocamera, gli sfondi Infinity e, chiaramente, il riconoscimento facciale mediante scanner dell’iride. Vedremo ad ogni modo quali peculiarità tipiche di Galaxy S8 approderanno a stretto giro di posta sugli attuali smartphone Samsung di vecchia e nuova generazione.