Qualcomm vs Apple: ennesimo attacco ai danni della casa californiana

Qualcomm vs Apple: ennesimo attacco ai danni della casa californiana

La battaglia tra Qualcomm vs Apple sta continuando senza eccezione dei colpi. Recentemente il colosso statunitense ha fatto domanda per cercare di bloccare la produzione e la vendita degli iPhone in cina. Tenendo conto che praticamente tutta la fase di produzione ed approvvigionamento di componenti per i dispositivi si svolte proprio nel mercato cinese se la domanda dovesse essere accolta la casa californiana si troverebbe in guai molto grossi.

Qualcomm vs Apple, la battaglia legale si sposta in Cina

Apple ha accusato più volte Qualcomm di aver abusato del suo potere di mercato con pratiche assolutamente sleali. Ecco quindi che la società avanza la sua richiesta chiedendo esplicitamente un risarcimento di 1 miliardo di dollari. Qualcomm non è di certo nata ieri, sa come controbattere ed ha già risposto che le accuse di Apple sono inesistenti. La casa avrebbe addirittura violato alcuni brevetti intenzionalmente, per cui è il caso di bloccare la produzione dei dispositivi coinvolti.

Ora si passa nuovamente all’attacco quindi con Qualcomm che conferma come la sua tecnologia sia al centro di ogni iPhone. I dispositivi che utilizzano le sue proprietà intellettuali in maniera non autorizzata non devono essere venduti. Allo stesso tempo la loro produzione deve essere bloccata. La cosa non si risolverà entro breve, di certo si andrà avanti per tanti anni.

[trovaprezzi prodotto=’iPhone 8′]

 
Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: