Siamo felici di continuare a lavorare assieme a Samsung nello sviluppo di prodotti che guidano il settore mobile. Utilizzando il nuovo processo produttivo a 10nm ci si aspetta che il nostro chip premium Snapdragon 835 possa essere in grado di offrire una riduzione dei consumi, incremento delle prestazioni e, allo stesso tempo, aggiungere altre capacità che possano migliorare l’esperienza d’uso dei dispositivi mobili del domani”. È così che Keith Kressin, Senior Vice President e Product Management di Qualcomm, ha espresso la propria soddisfazione per il nuovo chip realizzato con un partner d’eccellenza: Samsung.

La collaborazione fra Qualcomm e Samsung è uno degli aspetti più interessanti legati al nuovo SoC Snapdragon 835. Il nuovo chip, infatti, è stato realizzato con il nuovo processo produttivo a 10nm. Samsung, attualmente, è una delle poche aziende al mondo in grado di produrre chip con questo nuovo processo.

Cosa cambia con lo Snapdragon 835 10nm? Il processo produttivo a 10nm garantisce tutta una serie di migliorie che incideranno positivamente sia sulle performance che sui consumi dei dispositivi mobili del futuro. In base a quanto affermato in conferenza stampa da Qualcomm, il nuovo SoC garantirà un aumento del 27% per quanto riguarda le performance e una drastica riduzione dei consumi (- 40%).

Al momento Qualcomm e Samsung non hanno svelato tutti i dettagli tecnici del nuovo SoC. Per conoscere meglio queste informazioni dovremo attendere la prima metà del 2017. I primi dispositivi che ospiteranno il nuovo Snapdragon 835, infatti, verranno annunciati proprio nel Q1 2017.

Via