Qualcomm Meizu brevetti

Qualcomm e Meizu hanno raggiunto una tregua in merito alla recente disputa che li ha visti impegnati, in ultimo, con un tacito accordo di licenza sui brevetti valido a livello internazionale a partire dalla giornata di oggi, 30 dicembre 2016.

Qualcomm, attuale leader indiscusso del mercato del chipmaking per le soluzioni mobile smartphone, ha dato il via ad una serie di azioni giudiziarie contro Meizu per presunte violazioni su diversi brevetti. A seguito del primo ricorso in Cina manifestatosi nel mese di Giugno si è giunti ad ulteriori pressioni in autunno anche negli States, in Francia ed in Germania.

Oggi, la nuova intesa, sancisce quindi la cessazione di tutte le precedenti azioni giudiziarie. I termini dell’accordo sono stati posti sotto l’osservanza del Presidente di Meizu, Bai Yongxiang, il quale sottolinea che si è trattato di un enorme traguardo per gli utenti e gli azionisti. Una pacificazione che potrebbe portare a risultati apprezzabili in termini di nuovi smartphone Meizu dotati di chipset Qualcomm. un’ipotesi che troverebbe conferma nella road-map 2017 voluta per i prodotti Meizu, con particolare riferimento alla linea Meizu M attesa per la fine del prossimo anno e riportante in dote un chipset Snapdragon 626. Non c’è da escludere, inoltre, una più estesa ramificazione dei prodotti Meizu per il prossimo anno.

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung presenterà due nuovi tablet Windows 10 al CES 2017
Prossimo articoloRed Dead Detemption 2: improbabile l’uscita per Nintendo Switch