La guerra dei benchmark è da sempre di moda nel mondo della tecnologia, Intel contro AMD, Nvidia contro Ati e molti altri casi ancora, e in questi anni in cui i dispositivi mobile sono diventati veri e propri pc in miniatura si è trasferita anche nel mondo mobile, con sfide in termine di punteggi tra i vari produttori quali Qualcomm, Intel,Nvidia,Mediatek,Samsung e molti altri ancora che oltre a questo si sono anche accusati più volte a vicenda di aver manomesso questi test a proprio favore.

Ultimamente ad esempio sono arrivate pesanti critiche al noto benchmark AnTuTu che a detta di alcuni favorirebbe i processori Intel a discapito della concorrenza, e allora Qualcomm ha deciso di collaborare con la Berkeley Design Technology Inc., BDTI, per creare nuovo benchmark indipendente per i dispositivi mobili basato sulla vera “user experience”, quindi utilizzando come criteri di misurazione non solo la pura velocità del processore del dispositivo ma anche durata della batteria ed effettiva velocità nell’esecuzione di determinate applicazioni.

Ecco la dichiarazione rilasciata dalla Berkeley Design Technology Inc.

“Molti benchmark mobile esistenti non misurano dati rilevanti per gli utenti e possono essere facilmente manipolati. C’è una sorprendente mancanza di benchmark che misurano le reali esperienze degli utenti. I nostri test saranno focalizzati proprio sull’esperienza utente nel mondo reale, andando a misurare le performance delle applicazione, durata della batteria, la velocità di trasferimento dei dati e l’eventuale ritardo”

Qualcomm si è detta completamente d’accordo con la scelta della BDTI che ha annunciato la pubblicazione dei primi risultati entro la fine dell’anno e la disponibilità del benchmark nei primi mesi del 2014.

CONDIVIDI