Il prossimo top gamma VIVO avrà il Clear ID di Synaptics

Il prossimo top gamma VIVO avrà il Clear ID di Synaptics

Synaptics ha confermato che il suo primo lettore di impronte digitali pensato per essere ospitato sotto lo schermo è entrato in produzione. Il prodotto sarà equipaggiato già nel 2018 su alcuni dispositivi top gamma di cui però non è ancora conosciuto il nome.

Sappiamo però che tra i partner spicca Samsung visto che si è fatto esplicito riferimento a schermi Infinity di tipo OLED. Oggi però abbiamo la conferma che anche VIVO utilizzerà questi nuovi sensori sui suoi futuri top gamma.

Vivo utilizzerà i sensori Synaptics sui sui top gamma

Il riuscire ad implementare il lettore di impronte a schermo sugli smartphone è un traguardo importante. Ad oggi di certo non mancano alternative, come il Face ID di Apple. Gli utenti in generale trovano comunque molto più comodo il lettore di impronte. Se oggi siamo però costretti a vedere questo componente montato sotto lo schermo o nella parte posteriore da “domani” non sarà più così.

Il lettore di impronte di Synaptics è infatti in grado di funzionare egregiamente sotto i pannelli permettendo ai produttori di spingere sul design e ridurre ancora di più le cornici dello schermo. Samsung Galaxy Note 9 utilizzerà questo sensore, ma anche il prossimo top gamma VIVO. Attualmente l’unico concorrente è Qualcomm che già diverso tempo fa ha avuto modo di presentare la sua soluzione. Tuttavia la soluzione Synaptics dovrebbe essere più veloce nel riconoscimento delle impronte.