Project Astoria è un interessante piano per creare il porting delle applicazioni per Android ed iOS nel sistema operativo Windows 10 Mobile. Sembra che per ora Microsoft abbia altri interessi visto che ha deciso di fermare lo sviuppo.

Microsoft ha parlato durante la conferenza degli sviluppatori di un piano molto dettagliato per colmare il divario di applicazioni con Android. Con Microsoft Bridge gli sviluppatori che creano software per Windows saranno in grado di produrre applicazioni iOS e Android. In pratica, chi crea un’applicazione con Bridges potrà portarle su altri sistemi operativi. Microsoft Bridge fu visto molto bene sia dagli sviluppatori sia dagli utenti per avere le applicazioni iOS ed Android sul sistema operativo di Microsoft. Proprio per portare avanti questo progetto, l’azienda informatica di Redmond ha creato una SDK per i progetti di Bridge, alcune applicazioni Webb App ed il porting su Android. Il problema è che Microsoft non sembra molto interessata a completare Bridge visto che non ne sta parlando più. L’azienda statunitense ha, per ora, cose molto più pressanti su cui portare i suoi sforzi. Il Project Astoria sta quindi vivendo in una sorta di limbo attendendo che arrivi il suo momento. Per ora bisogna accontentarsi del rilascio dell’applicazione Bridge che ci sta facendo vedere l’esecuzione di alcune applicazioni su Windows 10 Mobile.

Project Astoria non è in buona salute. Alcune fonti interne hanno confermato che lo sviluppo dell’applicazione di porting per Android non sta andando come previsto. Bisogna dire che nonostante potrebbero esserci delle resistenze Microsoft Bridge potrebbe essere un buon modo per portare nuovi utenti in questo sistema operativo.



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: