ricarica per iPhone ed iPad

Diversi utenti riportano problemi di ricarica per iPhone ed iPad, preoccupati della rottura di cavi o della batteria, ma il problema è molto semplice da risolvere, grazie ad uno stuzzicadenti.

In redazione, quotidianamente, arrivano segnalazioni e richieste d’aiuto da parte di possessori di iPhone 5, iPhone 6 e tablet iPad, riguardanti problemi alla ricarica dei dispositivi o problemi nell’inserimento del cavo Lightning, ideato ed utilizzato in modo esclusivo da Apple, nella fessura predisposta. Nonostante le preoccupazioni degli utenti, che ovviamente temono di dover rinunciare al proprio amato dispositivo Apple, costretti a rivolgersi all’assistenza per la sostituzione del prodotto, nella maggior parte dei casi, il colpevole non è un guasto elettronico o la rottura di un componente fisico, ma semplicemente l’accumularsi della sporcizia nel connettore Lightning.

La polvere è nemica di Lightning

Purtroppo il connettore proprietario Lighning, prodotto da Apple a partire dal 2012 e presente su iPhone 5, iPhone 6, iPod touch 5G, iPad 4G, iPad mini, iPod nano 7G e successivi, non prevede uno sportellino per la sua chiusura quando non utilizzato, accumulando così costantemente sporcizia durante l’utilizzo e quando riposto nelle tasche di pantaloni e giacche od in borsa, andando di fatto ad impedire il corretto collegamento del cavo e la ricarica del dispositivo.

Uno stuzzicadenti per ripristinare il proprio idevice

Fortunatamente la soluzione al problema è semplice, veloce e gratuita: è sufficiente infatti spegnere il proprio iDevice e con l’aiuto di un semplicissimo stuzzicadenti, rimuovere delicatamente tutta lo sporco accumulato all’interno del connettore Lightning.


Dopo alcuni minuti ed un attenta pulizia, noterete come il cavo entri più facilmente nel connettore, caricando perfettamente il dispositivo e senza rischi per le performance della batteria.

Consigliamo a tutti i proprietari di un iDevice con connettore Lightning di effettuare periodicamente controlli ed eventualmente procedere alla rimozione dello sporco, con la “tecnica dello stuzzicadenti”.

Via

CONDIVIDI