Snapdragon 410

Da quando Apple ha introdotto il primo processore a 64 bit con il suo iPhone S5, era solo questione di tempo prima che Samsung, e crediamo anche gli altri, avessero prodotto uno smartphone con tecnologia a 64 bit.

Autore di questo passo in avanti è ovviamente Qualcomm, grazie al salto verso i processori a 64 bit, con i modelli Snapdragon come il 410, 610, 615, 808, e 815, basati sulla nuova architettura di ARM a 64-bit. Mentre lo sviluppo di processori richiede tempo, per gli smartphone il tempo si allunga e dall’uscita dell’iPhone 5 S di tempo ne è passato abbastanza, tanto che, stiamo ottenendo i primi indizi reali che la prima sfilza di dispositivi alimentati da chip di Qualcomm a 64 bit sono dietro l’angolo.

Più in particolare, attraverso la suite di benchmark GFXBench, sono state trovate tracce di un dispositivo Samsung  alimentato da un processore Snapdragon 410 a 64 Bit e da una GPU Adreno 306.

Il resto delle specifiche che alimentano questo misterioso dispositivo Samsung (SM-G510F) riguardano un display da 4,8 pollici con risoluzione qHD (540 x 960, 1GB di RAM e 8GB di memoria interna. Fotocamera posteriore da 8 megapixel in grado di catturare video a 1080p, e fotocamera frontale da 5 megapixel per video chiamate e selfie; ovviamente Android 4.4.2 KitKat.

Per quanto riguarda il tipo di prestazioni che ci si può aspettare da un dispositivo con caratteristiche simili, GFXBench già fornisce qualche indizio. Detto questo, dobbiamo pensare anche che questo è un modello in via di sviluppo e potrebbe ricevere diverse ottimizzazioni, a partire dalla quantità di RAM fino alla disponibilità di memoria interna. Comuque sia, confrontando i risultati dei Benchmark con il Moto G (che ha un display migliore a 720p), l‘SM-G510F è riuscito a strappare una vittoria in diversi test. Ovviamente sono solo le prime valutazioni, è ancora presto per parlare con cognizione di causa, quello che però è certo è che i dispositivi Android a 64 Bit sono dietro l’angolo, non ci resta che attendere!

CONDIVIDI