“Per motivi di sicurezza, la tua carta di credito è stata bloccata. Esegui subito la verifica dei tuoi dati”, questo il testo del messaggio truffa che sta circolando in queste settimane tra i vari utenti in possesso di una carta di credito PostePay.

Assieme alle allarmanti parole, il messaggio viene accompagnato da un pericoloso shortlink che rimanda l’utente ad un sito web che chiederà di inserire, “per motivi di sicurezza”, tutti i dati sensibili della PostePay, con il conseguente rischio di ritrovarsi la carta di pagamento svuotata dai cybercriminali.

Il tentativo di phishing è stato prontamente segnalato dalla pagina Facebook della Polizia di Stato, “Una vita da social“, la quale ha invitato tutti coloro che abbiano ricevuto il messaggio via sms, email o WhatsApp, a non aprire assolutamente il link e cestinare immediatamente il messaggio.

“Ti arriva con un messaggio sul telefonino:” Per motivi di sicurezza, La tua Carta di Credito è stata bloccata. Esegui subito la verifica dei tuoi dati” e ti invita a cliccare sul link sottostante. Non farlo!!!! Potresti pentirtene amaramente. Nessun Istituto di credito ti chiederà mai di inserire i tuoi dati online. PER APPROFONDIMENTI E CONSIGLI SCRIVI AL commissariatodips.it”, si legge nel post condiviso da Una Vita da Social.