pono

Neil Young presenta il lettore musicale Pono che porta finalmente l’alta definizione nel settore portatile, cercando di far dimenticare i lettori MP3.

Dopo anni in cui siamo stati abituati ad ascoltare musica attraverso lo standard MP3 da oggi è finalmente disponibile Pono, nuovo lettore musicale realizzato da Neil Young, che consentirà di riprodurre tracce audio in alta definizione, promettendo di rivoluzionare l’intero settore.

Pono e Neil Young

Sono anni ormai che il noto cantautore canadase Neil Young ha lanciato la sua sfida ai formati di compressione MP3, presentando lo scorso Marzo l’idea di realizzare il lettore musicale e l’intera piattaforma di Pono sul sito di crowdfunding Kickstarter e raccogliendo, ad oggi, quasi 6 milioni di dollari da 18.000 utenti, che hanno reso possibile il realizzarsi di questo progetto, che oggi finalmente si concretizza con la disponibilità dei primi lettori, ordinabili in preordine sul sito ponomusic.force.com ad un prezzo di 399$ e con le prime consegne previste per a partire dal prossimo mese di Febbraio.

pono

Il lettore

Il lettore musicale in alta definizione Pono è equipaggiato con 128 GB di memoria intera, espandibile attraverso lo slot microSD integrato con ulteriori 64 GB di memoria. Pono è dotato di un display a colori da 2.5 pollici touchscreen, da utilizzare per navigare tra brani ed album e per i vari controlli di riproduzione.

Da un punto di vista puramente audio, il vero punto di forza del lettore musicale Pono è sicuramente il convertitore digitale-analogico (DAC) ESS ES9018M ed in grado di riprodurre tracce audio in alta risoluzione, con qualità di registrazione fino a 192kHz / 24-bit, fornendo così un esperienza d’ascolto di gran lunga superiore a quella ottenibile da qualsiasi altro lettore portatile, iPod compreso.

Album ad alta risoluzione

Sul sito di Pono è possibile acquistare album e tracce musicali in formato digitale ed in alta risoluzione ad un costo che partirà dai 17 dollari. Al momento sul sito sono presenti già diversi album classici , tra i quali il primo di disco dei Doors o Born in the U.S.A di Bruce Springsteen, brani di Miles Davis e Louis Armstrong oltre ovviamente ad alcuni album di Neil Young.

Costi e qualità

Il progetto è di sicuro interesse e siamo curiosi di conoscere i primi riscontri che darà il mercato, anche se indubbiamente i costi, non alla portata di tutti, potrebbero spingere il prodotto verso un mercato di nicchia riservato a facoltosi audiofili. Oltre al costo del lettore stesso di 399$, anche gli album proposti non hanno sicuramente prezzi in linea con il mercato: Born di Bruce Springsteen in alta risoluzione (a 96kHz / 24-bit) negli Stati Uniti è in vendita a 18$ per Pono rispetto ai 7$  necessari per l’acquisto della versione MP3 sul Play Store di Googl, mentre Harvest di Neil Young con tracce 192kHz / 24-bit costa addirittura 21.79$ contro i 9.50 dollari del Play Store.

Inoltre la possibilità di acquistare brani su Pono varia da artista ad artista: Springsteen e Pearl Jam sono offerti con la possibilità di acquisto di singole tracce per 1.99 dollari, mentre per l’album di Neil Young è obbligatorio l’acquisto dell’intero album.

Alcuni siti statunitensi hanno poi sollevato alcuni dubbi proprio sulla qualità espressa del lettore, asserendo che nell’ascolto attraverso le cuffie è praticamente impossibile distinguere le tracce audio in alta definizione rispetto ai più classici MP3.

Nonostante il prezzo e queste prime recensioni non positive riuscirà Pono ad affermarsi e far dimenticare agli utenti gli MP3 ed i tanto affermati iPod di Apple? Cosa ne pensate? Aspettiamo i vostri commenti.