Polizia Postale: “Virus in false mail Agenzia delle Entrate”

Polizia Postale: “Virus in false mail Agenzia delle Entrate”

Nella giornata di ieri il Commissariato di PS Online – Italia, la pagina Facebook ufficiale della Polizia di Stato, ha prontamente segnalato un pericolo virus di tipo malware che si sta diffondendo in questi giorni tramite email.

Ancora una volta i cybercriminali stano inviando alcune false email che simulano comunicazioni da parte dell’Agenzia delle Entrate: tali comunicazioni sono accompagnate da allegati malevoli, “travestiti” da semplici file contenenti un finto modello F24.

La Polizia Postale spiega che “una volta installato sul sistema della vittima, esso mira a carpire preziosi dati personali, come le credenziali di accesso a servizi bancari e le password di caselle di posta elettronica, anche certificata. Da un punto di vista tecnico, il malware agisce consentendo ai malfattori di assumere “a distanza”, ed all’insaputa della vittima, il controllo della macchina infettata, dalla quale i dati vengono carpiti e successivamente trasmessi, e che viene a sua volta utilizzata per infettare altri dispositivi”.

Non è la prima volta che i cybercriminali utilizzano il nome dell’Agenzia delle Entrate per diffondere le loro frodi: recentemente abbiamo parlato di una finta comunicazione relativa al rimborso del canone RAI, o dell’ennesima email truffa avente come oggetto Accertamento posizione fiscale” seguito dal nome del destinatario della missiva.

L’unico modo per difendersi da questo tipo di truffe è cancellare immediatamente la conversazione e diffidare sempre da questa tipologia di messaggi.

Di seguito il post originale condiviso da Commissariato di PS Online – Italia:

#ALERT #MALWARE #AGENZIADELLEENTRATECampagna di diffusione #malware in atto. La Polizia Postale e delle Comunicazioni…

Posted by Commissariato di PS Online – Italia on Mittwoch, 1. November 2017