pokemon go

Pokemon Go, l’applicazione che ha spopolato in tutto il mondo nell’ultimo mese attirando appassionati e non alla caccia dei famosi mostriciattoli, sembra trovarsi in una fase di declino inesorabile. La società di analisi Axiom Capital Management, studiando i dati statistici fatti registrare dalla “creatura” di Nintendo e Niantic, è giunta a questa conclusione, riscontrando dei risultati soprendentemente negativi.

Lo studio, pubblicato su Bloomberg, afferma che il declino è molto veloce e costante. Nell’ultimo mese il titolo ha perso circa 15 milioni di utenti, passando da un picco di 45 milioni ai 30 milioni attuali. Sia chiaro, il numero di utenti che ancora è alla ricerca di Pikachu & Co. è comunque un’enormità, la Pokemon-Mania si sta solo assestando su numeri più bassi che potranno essere molto consistenti ancora per parecchio tempo.

Grafico che mostra il declino del gioco
Grafico che mostra il declino del gioco

I motivi di questo calo di interesse sono vari: dal consumo eccessivo della batteria, passando per la polemica sull’uso dei dati personali da parte dell’applicazione, alla mancanza di rinnovamento nel gioco.

Siamo di fronte all’ennesima bolla tecnologica che sembra poter durare per sempre e che invece scoppia in un istante? Questo è ancora presto per dirlo, ma sicuramente i numeri sono preoccupanti.

Un altro aspetto che bisogna tenere in considerazione è il fatto che il gioco non è stato lanciato contemporaneamente in tutto il mondo. In questa fase di declino è arrivato in mercati davvero consistenti numericamente, come Brasile, Filippine, Indonesia, Francia. Questo significa che la grande massa di nuovi utenti di queste zone potrebbe aver mascherato un declino ancor più netto, e che nei paesi in cui l’applicazione si trovava già da tempo sul mercato, il gradimento potrebbe aver subito un calo ancor maggiore, praticamente verticale.

Attenzione però a dare già per spacciati i Pokemon! Nonostante un’altra statistica preoccupante riguardi il fatto che circa il 60% degli utenti non abbia ancora utilizzato l’applicazione in questa settimana, i mostriciattoli di Niantic Labs hanno in serbo delle migliorie e degli aggiornamenti al gioco, che saranno distribuiti a breve… L’asso nella manica per risollevare il destino di un videogioco che sembra già esser stato dimenticato dagli utenti.

I giapponesi hanno cercato di rendere l’app più strategica, aumentando le possibilità di trovare i Pokemon nei dintorni e aggiungendo alcune statistiche sulle battaglie per “allenare” meglio i nostri piccoli amici. Ma sono in arrivo anche gli scambi tra gli utenti, le battaglie fuori dalle palestre e eventi speciali con nuovi Pokemon rari, senza dimenticare che a settembre esce Pokemon Go Plus.

La Pokemon-Mania sembra stia svanendo, ma 30 milioni di persone al seguito sono ancora tantissimi, un numero senza dubbio sensazionale, e secondo quanto riportato l’applicazione potrebbe raggiungere 1 miliardo di dollari di ricavi entro la fine dell’anno. La casa giapponese può ben sperare però, è di due giorni fa il video con circa 2 milioni di visualizzazioni che spopola su Youtube che ha mostrato una marea umana riversarsi in strada a Tapei (Taiwan) alla notizia della presenza di uno Snorlax da poter catturare. Roba da far impallidire lo stesso fenomeno visto a Central Park a New York.

Un fenomeno in calo, ma la realtà virtuale è ancora visibilmente nella mente di parecchie persone. E voi avete già smesso di catturare Pokemon? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

CONDIVIDI
Articolo precedenteAndroid Nougat reintroduce le Quick Reply da schermata di blocco
Prossimo articoloYoutube integrerà presto un social chiamato Backstage
  • Magari

  • Probabile

  • Però c’è da aggiungere che fosse 10 di questi 15 sono stati bannati dalla niantic stessa

  • Speriamo li perda tutti. È incredibile quanti zombi trovi per strada! Li vedo anche in macchina e giocano mentre guidano…assurdo.