In questi giorni la software house Niantic ha rilasciato silenziosamente un minor update per Pokémon GO, che porta l’applicazione alla versione numero 0.71.0 risolvendo alcuni piccoli bug.

Nel changelog dell’aggiornamento si segnalano migliorie alla funzione di ricerca all’interno della collezione di Pokémon, la risoluzione di vari bug e di uno in particolare che non mostrava i doppi punti esperienza guadagnati dopo un Raid con FortunUovo.

Ad ogni modo, questo minor update nasconde un’interessantissima novità: secondo quanto affermato dalla redazione Pokemongohub.net, sembra che la stringa di codice della nuova versione dell’app nasconda la lista dei nomi dei Pokémon appartenenti alla terza generazione.  Lo stesso tipo di codice nascosto inerente l’attuale seconda generazione di Pokémon era comparso anche in un minor update tre mesi prima del loro debutto ufficiale.

Attualmente il codice contiene solo la lista dei nomi, senza specificare né sprite né mosse, ma un simile indizio segnala sicuramente l’arrivo di grandi novità per i fan di Pokémon GO attualmente molto impegnati a collezionare i Pokémon Leggendari Lugia, Articuno, Moltres e Zapdos fino al 31 agosto, mentre vanno caccia degli speciali Shiny Pikachu e attendono con ansia l’arrivo di MewTwo nelle Battaglie Raid Esclusive (tutti i dettagli disponibili nell’articolo raggiungibile al seguente link).

All’appello manca ancora il Leggendario Pokémon di tipo Fuoco/Volante Ho-oh, ma con ogni probabilità la software house fornirà ulteriori dettagli anche su di lui nel corso dei prossimi giorni.

Per conoscere tutti i dettagli inerenti le nuovissime Battaglie Raid vi invitiamo a consultare la nostra guida completa, raggiungibile al seguente link, dove vengono illustrate tutte le informazioni utili sulla modalità di gioco e dove sono specificati alcuni dettagli inerenti i Punti Esperienza e la Polvere di Stelle ottenibile in questa nuova versione di Pokémon GO.

Ricordiamo infine la presenza di un utile strumento online rilasciato da The Silph Road per trovare più facilmente potenziali alleati nelle vicinanze di una Battaglia Raid: il tool rispetta le regole di Niantic e di conseguenza non fa incorrere il giocatore in alcun rischio ban (ulteriori dettagli al seguente link).

FONTEPokemongohub.net
CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung Unpacked, la diretta streaming per la presentazione di Galaxy Note 8
Prossimo articoloOffertissima solo oggi 23 agosto con passa a Tim: quattro chiarimenti importanti su Ten GO