PlayStation 4 Pro

Dopo le prime indiscrezioni sono arrivate le conferme ufficiali sulla mancanza di un lettore Blue Ray con supporto 4K nella PlayStation 4 Pro ed ora la casa giapponese spiega le ragioni di questa scelta, sopratutto alla luce degli annunci e proclami della diretta concorrente Microsoft sulla futura console conosciuta al momento con il nome in codice Project Scorpio, che potrebbe rivelarsi un “nemico” davvero agguerrito per la neonata console di punta Sony.

In un ampia intervista rilasciata a The Guardian, Andrew House, Amministratore delegato di Sony Computer Entertainment, ha chiarito la decisione di non integrare un lettore BD-Ray 4K, adducendo alla volontà degli utenti di fruire sempre più di contenuti video digitali in streaming in sostituzione dei supporti fisici quali appunto i BD-Ray:

“La nostra sensazione è che, mentre il supporto fisico continua ad essere ancora la scelta primaria, per quanto riguarda i contenuti video, la tendenza è focalizzata sempre più verso lo streaming online”

Questa è quindi la conferma definitiva sulla presenza di un lettore Blue Ray standard su PlayStation 4 Pro mentre, per tutti coloro che vorranno optare per film e serie TV con risoluzione 4K, la soluzione sarà l’accesso a servizi di streaming online quali Netflix o YouTube.

Ricordiamo infine, che PlayStation 4 Pro sarà disponibile in Italia a partire dal 10 novembre prossimo ad un prezzo di listino di 409€, mentre la versione Slim, con consumi e dimensioni ridotte rispetto a quella attualmente in commercio, debutterà il 15 settembre a 299€.

Via

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePokémon Go Plus, dal 16 settembre la caccia prosegue senza smartphone
Prossimo articoloAsus Transformer 3, 3 Mini, Pro, ZenBook 3 e Flip: prezzi ufficiali e disponibilità in Italia