Samsung-Galaxy-S5

Anche se siamo ancora a due settimane di distanza dal lancio sul mercato del Galaxy S5, il popolare sviluppatore Android Chainfire è riuscito ad ottenere i permessi di root sul Galaxy S5, l’ultimo modello di punta Samsung. Chainfire ha avuto accesso ad un firmware stock con qualche giorno di anticipo ed è riuscito quindi a ottenere i permessi di root pubblicando i suoi risultati su un post di Google+ del suo profilo.

Il modello supportato per questo root è solamente quello internazionale (Snapdragon -powered, SM- G900F ) anche se altre varianti di CF -AutoRoot per gli altri modelli dovrebbero essere disponibili subito dopo che il telefono si farà strada presso i consumatori dopo l’11 Aprile. È possibile scaricare i file necessari al link della fonte per essere già pronti all’operazione non appena si avrà sotto mano un Galaxy S5. Ovviamente ricordiamo che queste pratiche invalideranno la garanzia, molto probabilmente in modo permanente come avvenuto con il Galaxy Note 3, facendo scattare il  contatore del flash.

Saremmo lieti se Chainfire rilasciasse anche una nuova versione della sua applicazione  TriangleAway per azzerare il contatore flash, anche se questo potrebbe richiedere molto tempo date le maggiori misure di sicurezza che Samsung ha intrapreso contro le modifiche software