Patch di sicurezza, Nokia bocciata, ora cerca di recuperare

Patch di sicurezza, Nokia bocciata, ora cerca di recuperare

Google ha stabilito che i produttori devono aggiornare i loro dispositivi Android con le ultimissime patch di sicurezza il prima possibile ogni volta che nuove vengono rese disponibili. Da sempre il sistema operativo mobile di Google viene considerato come il più vulnerabile, proprio per questo vengono rilasciate patch di sicurezza a cadenza mensile.

Queste di volta in volta vanno a risolvere tutte quelle che sono le falle conosciute cercando di evitare così spiacevoli inconvenienti. La maggior parte dei produttori conferma l’impegno nel rendere disponibili le patch di sicurezza il prima possibile, non mancano però casi (in realtà ne sono fin troppi) di produttori che saltano più di un mese di patch. Tra questi vi è Nokia.

Nokia salta gli aggiornamenti, ma tenta di recuperare

Il produttore finlandese è stato beccato a saltare dalle 1 alle 3 patch di sicurezza nel corso del tempo, magari passando dalle patch di gennaio 2018 a quelle di marzo 2018 direttamente. Se gli altri produttori taciono Nokia invece ci tiene a rispondere e vuole avere maggiori informazioni sulla ricerca effettuata.

Di recente i ricercatori di Security Research Labs Karsten Nohl e Jakob Lell hanno analizzato migliaia di dispositivi Android ed ovviamente quello che è saltato fuori era praticamente scontato. Bene o male nessuno è perfetto e qualcosina salta sempre.

Nokia ha quindi contattato direttamente i ricercatori per cercare di capire come è stata effettuata la ricerca e quali sono i prodotti che hanno saltato le patch di sicurezza anche di un singolo mese. Insomma, l’impegno per rimediare è stato messo tutto.

Fonte | SmartDroid