panasonic-lcd-ips

Panasonic ha appena annunciato l’intenzione di procedere allo sviluppo di una nuova tipologia di pannelli LCD IPS (In-Plane Switching) dalle proprietà decisamente non convenzionali. Di fatto, almeno in teoria, le premesse sono davvero interessanti e pongono in essere un cambiamento che, rispetto ai tradizionali LCD Screen, si concretizza nella presenza di nuove celle capaci di modulare la luce. Trattasi di celle a cristalli liquidi che operano in maniera differente nella trasmissione della luce rispetto a quelle contenute nel display stesso.

La soluzione Panasonic LCD pilota le celle dello schermo e le celle modulanti in modo del tutto indipendente le une dalle altre e, pertanto, la luce di retroilluminazione risulta essere controllabile pixel per pixel. Ciò si traduce in un miglior rapporto di contrasto, 600 volte superiore rispetto ai propri prodotti attualmente in commercio nel settore LCD IPS. Abbiamo un passaggio da 1.800:1 a 1.000.000:1. ed un Black Level di 0,001 cd/m2 – nits e con luminosità massima di 1.000 cd/m2 – nits, ottima per la riproduzione di contenuti HDR.

Pannelli Panasonic dedicati soprattutto agli studi di produzione, all’automotive ed al medicale, sebbene non si possa escludere un ingresso in scena nel mainstream dei prodotti TV da intrattenimento domestico, visto e considerato che sarà possibile avere diagonali variabili dai 10 ai 100 pollici.

Disponibilità dei primi esemplari in prototipo per il mese di gennaio 2017.

VIA

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovo Volantino Expert, torna il sottocosto degli esperti
Prossimo articoloL’iPhone ha problemi di batteria? Colpa di iOS 10.1