OnePlus 3T

Ultimo giro di boa prima della presentazione ufficiale di OnePlus 3T, versione aggiornata (nonché prestante) dell’attuale smartphone Android top di gamma immesso sul mercato soltanto una manciata di mesi addietro. Le indiscrezioni in merito sono già copiose, ma a tornare sul punto e, verosimilmente, mettere il punto esclamativo è il noto sito web Oppomart, che ha dato in pasto alla rete la scheda tecnica integrale di OnePlus 3T. Mancano ancora i crismi dell’ufficialità, ma la ricostruzione dovrebbe tutto sommato corrispondere al vero.

Il nuovo smartphone OnePlus si staglierà sul mercato come versione aggiornata e potenziata di OnePlus 3. Lo ha d’altronde confermato su Twitter la stessa compagnia di Shenzhen, inframmezzando l’inequivocabile frase <<more power>> alla conferma dell’implementazione del processore Snapdragon 821 di Qualcomm, più prestante ed al tempo stesso efficente se rapportato all’attuale Snapdragon 820. La lettera <<T>> identificante il dispositivo va letta pertanto in un solo modo: <<Turbo>>.

Scontato dunque aspettarci lo stesso identico design (che verte, ricordiamo, su un telaio costruito interamente in metallo), con le variazioni più importanti riservate invece <<sotto il cofano>>. Al netto degli otto gigabyte di memoria RAM caldeggiati soltanto qualche giorno or sono, OnePlus 3T dovrebbe metter in mostra lo stesso identico quantitativo del già espunto (con buona pace dei sicuramente arrabbiati possessori) predecessore. Nessun phablet all’orizzonte, inoltre, giacché il dispositivo confermerà sia dimensione (5.5 pollici) che tipologia (Optic AMOLED) e risoluzione (Full HD) del predecessore.

Il salto generazionale più marcato sarà invece riservato al comparto multimediale ed all’autonomia. OnePlus 3T condividerà infatti il prestante sensore fotografico di Oppo R9S: Sony IMX398, impreziosito da apertura focale f/1.7 e configurazione da 16 megapixel con flash LED, PDAF e stabilizzatore ottico di immagine. Lo conferma lo stesso Opposmart, ma in tal senso riecheggiano ancora le parole proferite qualche settimana addietro dal co-fondatore Carl Pei, che indicava proprio nel comparto fotografico una delle migliorie orchestrate sui prossimi smartphone OnePlus di nuova generazione. Detto fatto, aggiungeremmo noi. Chissà che anche il sensore frontale (da 8 megapixel sul modello <<precedente>>) non possa esser oggetto di migliorie.

Non trascurabile anche il passo in avanti in termini di autonomia: la maggior efficenza del processore Snapdragon 821 sarà infatti accoppiata ad una batteria più capiente (3.300mAh), nella speranza che l’incremento possa andar di pari passo con l’eliminazione della sporgenza della fotocamera posteriore. Confermato per il resto la mole di componentistiche hardware di OnePlus 3, con la novità Android Nougat 7.0 (personalizzato secondo i dettami dell’interfaccia proprietaria OxygenOS 4.0) installata out-of-box. I possessori dell’attuale flagship cinese beneficeranno dell’aggiornamento entro lo spirare di novembre, seppur in fase Community Build.

Insomma, migliorie in punti chiave pronte ad ingolosire chi è in cerca di un nuovo smartphone e al tempo stesso far arrabbiare (per non dire altro) chi invece ha acquistato OnePlus 3 (al momento out of stock sullo store ufficiale dell’azienda). Il salto generazionale di OnePlus 3T avrà però un prezzo da pagare: 499 dollari, sentenzia Oppomart. Da valutare se relativo alla versione da 128 gigabyte, visto che dovrebbe essere presente anche quella da 64GB. Lo scopriremo però tra poche ore. OnePlus ha frattanto divulgato un nuovo teaser, pronto ad accrescere l’hype. Il messaggio è eloquente: <<to be a better me>>.

via