OnePlus 3T

La marcia di avvicinamento verso OnePlus 3T procede senza sosta e con essa il debutto del primo phablet Android realizzato dalla compagnia di Shenzhen. Le iniziali smentite proferite dal co-fondatore Carl Pei non hanno intaccato la validità delle cospicue indiscrezioni trapelate in rete, riverberate in modo netto dalla conferma del solito e affidabile Evan Blass a mezzo Twitter. Il nuovo dispositivo OnePlus avrà il compito di perfezionare ulteriormente quanto di buono orchestrato con l’attuale smartphone da 5.5 pollici, senza pur tuttavia snaturare l’identità e apporre rivoluzioni di sorta.

Sì, perché OnePlus 3T parte già da una base solida, e le affinità con il modello presente sul mercato (seppur commercializzato a singhiozzi, complice il successo e la consequenziale precarietà delle scorte) sono inequivocabili: design pressoché identico, catalogazione da top di gamma e parte della scheda tecnica traslata a piè pari. Siamo pertanto di fronte ad una strategia nettamente diversa rispetto a quella messa in piedi lo scorso anno in occasione del lancio di OnePlus X: il modello più compatto di fascia media (con specifiche hardware quasi identiche a OnePlus One) cede il passo ad una variante di OnePlus 3 impreziosita da dimensioni ancor più <<abbondanti>> e ulteriori migliorie <<sotto il cofano>>.

L’elemento distintivo di OnePlus 3T sarà, come oramai noto, il display da 6.1 pollici. Una new-entry per la società cinese, alla stregua della risoluzione QHD (2560 x 1440 pixel) indiziata ad identificare il pannello. Non è noto se la tecnologia sia di tipo LCD od Amoled, ma le parole di Carl Pei sembrano far pendere verso la seconda soluzione. Le dimensioni generose si riverbereranno in una batteria più capiente (3.900 mAh), necessaria per gestire al meglio i consumi di una risoluzione ancor più elevata e dello Snapdragon 821, il nuovo aggiornamento del processore top di gamma Qualcomm incastonato su OnePlus 3.

Secondo quanto riportato tuttavia sul social network Weibo, il nuovo phablet Android vanterà un’altra caratteristica: una fotocamera ancora migliorata. OnePlus 3T potrebbe infatti adottare il sensore Sony IMX398, successore dell’IMX298 incastonato su OnePlus 3 (ma anche Mate 8 e Xiaomi Mi5) e presente su Oppo R9s: l’elemento distintivo è l’apertura focale f/1.7 e messa a fuoco automatica dual-core. Una indiscrezione tutta da confermare, eppure non così lontana dalla realtà: OnePlus – per bocca del co-fondatore Carl Pei – ha dichiarato di voler migliorare il comparto fotografico dei propri dispositivi, e chissà che il nuovo sensore di OnePlus 3T possa chiudere il cerchio e aumentare la già valida qualità di OnePlus 3. Staremo a vedere.

via



Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email:


Hai trovato questa notizia interessante e vuoi ricevere tutte le news di giornata per posta elettronica? Iscriviti alla newsletter di KeyforWeb.it inserendo qui sotto la tua email: