OnePlus 3T Midnight Black, perché non prima? Ce lo spiega un Designer OnePlus

OnePlus fa parlare ancora di se con importanti novità per i suoi smartphone OnePlus 3 e 3T. L’azienda cinese continua ad essere la più attiva in ambito aggiornamenti rilasciando un nuovo update per gli iscritti al programma beta. Dopo soli 15 giorni circa dall’ultimo aggiornamento che l’azienda rilasci la Open Beta Oxygen OS in versione 21 per il OnePlus 3 e in versione 12 per il OnePlus 3T portando una serie di novità che non si differenziano tra i due dispositivi. Open Beta Oxygen 21-12

Com’è facile intuire dall’immagine che raffigura il changelog dell’ultimo aggiornamento, la novità principale è rappresentata dalla nuova funzionalità Parallel apps che permetterà ad alcune applicazioni di essere usate in contemporanea con due account differenti. Al momento le uniche supportate sarebbero Twitter e le tre del gruppo Zukerberg con Facebook, Instagram e Whatsapp, lista che dovrebbe aumentare con altre app, stando a quanto detto dalla stessa compagnia cinese.

Proseguendo troviamo aggiornamenti per il Launcher alla versione 2.1.5 che introduce:

  • L’icona della cartella ottimizzata della home screen, con uno sguardo di anteprima delle prime 4 icone nella cartella
  • UI ridisegnato per le cartelle
  • Aggiunto il supporto per scorrere la schermata iniziale con un dito mentre si utilizza un altro dito per tenere immobile un elemento, utile per lo spostamento di app su nuove Homescreen

Aggiornamento della Galleria alla versione 1.8 che introduce:

  • Tema chiaro
  • L’apertura delle immagini in formato RAW

Aggiornamento del File manager alla versione 1.7.1

  • Agendo con una lunga pressione sugli oggetti verranno mostrate le operazioni di modifica.

In ultimo alcune ottimizzazioni di sistema comprendenti lo storico delle chiamate, e immancabilmente l’ottimizzazione per il consumo energetico, questa volta risparmieremo corrente quando vi è attivo un collegamento con un dispositivo Bluetooth.

Per altri dettagli e per scaricare l’aggiornamento manualmente, per chi non facesse ancora parte del programma Open Beta, vi rimandiamo alla pagina dedicata.