oneplus 2 16gb

OnePlus tiene fede alle proprie promesse circa il rilascio dell’aggiornamento ad Android Marshmallow per OnePlus 2 entro il primo trimestre 2016, rendendo disponibile nella giornata odierna la nuova versione software 6.0 del sistema operativo, unita alla personalizzazione proprietaria Oxygen OS che giunge alla versione 3.0 .

Questo update, pur non essendo disponibile via OTA (Over-The-Air) è definibile non tanto come una release pubblica, bensì come una open beta che è scaricabile da tutti e garantisce un buon livello di stabilità, pur non essendo esente da bug che verranno corretti in corso d’opera e che precederanno quindi il rilascio al grande pubblico. In particolar modo, l’azienda si serve di questo aggiornamento per ricevere feedback su performance, autonomia e fotocamera in modo da poter raccogliere quante più informazioni per migliorare l’esperienza d’uso generale.

Per installare questa build di OxygenOS 3.0, provenendo da un firmware che non sia almeno la OxygenOS 2.2.0 dovrete effettuare un reset dei dati. Tutti i successivi aggiornamenti arriveranno via OTA senza problemi, fino all’uscita finale dal programma di beta testing che arriverà in data da destinarsi.

Pubblichiamo di seguito il changelog completo, contenente tutte le novità importate:

  • Aggriornamento ad Android 6.0.1 Marshmallow
  • Nuova UI della fotocamera di OnePlus con numerose gesture per lo switch tra foto e video; possibilità di cambiare l’aspect ratio direttamente dalle impostazioni rapide
  • Migliorata la possibilità di scelta e di ridimensionamento delle immagini nella home screen e nella lock screen
  • Migliorie a Shelf UX
  • Introdotte migliorie generali con prestazioni aumentate del 47%
  • Migliorato il sistema di riconoscimento delle impronte digitali del 45%
  • Aggiornata la grafica delle impostazioni e della gestione dei permessi
  • Introdotte nuove opzioni per Alert  Slider
  • Introdotte le patch di sicurezza di marzo
  • March security patches

Tra i possibili problemi abbiamo il fatto che le impronte memorizzate non saranno memorizzate nell’aggiornamento, così come le impostazioni di Maxxaudio. Inoltre alcuni utenti riportano rallentamenti nella connessione del Wi-Fi e malfunzionamenti alla funzionalità Shelf. Non è escluso che manchino delle traduzioni nella UI, specialmente nei sottomenu più nascosti ma nulla che non possa essere compreso con una decente conoscenza dell’inglese.

A chi fosse interessato, lasciamo di seguito la possibilità di scaricare la ROM stessa: Android Marshmallow 6.0.1 + OxygenOS 3.0

  • Gianky89

    Una correzione, c’è scritto che è necessario un reset di dati, ma non è così: sul thread ufficiale c’è scritto che il reset è necessario solo per chi proviene da una custom Rom/recovery, per tutti gli altri le uniche impostazioni perse saranno le impronte digitali e le impostazioni Maxxaudio.

    • Nicola Miriano

      Abbiamo scritto entrambe le cose nell’articolo : “Per installare questa build di OxygenOS 3.0, provenendo da un firmware che non sia almeno la OxygenOS 2.2.0 dovrete effettuare un reset dei dati” ; “Tra i possibili problemi abbiamo il fatto che le impronte memorizzate non saranno memorizzate nell’aggiornamento, così come le impostazioni di Maxxaudio” 😉