I produttori cinesi sono ormai famosi per i loro prodotti che riprendono, in modo abbastanza palese, l’estetica dei prodotti Apple. Il prodotto che andiamo a presentarvi oggi, l’Onda oBook 11 Pro, è però un prodotto che non si ispira all’estetica di uno dei prodotti della casa di Cupertino ma che di sicuro non si può definire originale, in quanto riprende fortemente il design dell’ultimo dispositivo portatile di Microsoft, il Surface Book.

Impossibile non notare la somiglianza con l’ultraportatile del colosso di Redmond, ciò che invece differisce parecchio sono le specifiche tecniche. A bordo dell’Onda oBook 11 Pro troviamo un processore Intel Core M3-6Y30 (Skylake), 4GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione. Il display è un’unità IPS con risoluzione pari a 1920×1200 e, come suggerisce il nome del prodotto, una diagonale da 11 pollici.

A titolo di confronto, il Surface Book monta un display da 13,5 pollici con display 3000×2000, processore Intel Core i5 o Core i7 (Skylake), 8GB o 16GB di RAM e scheda grafica dedicata NVIDIA.

Di sicuro due prodotti appartenenti a due fasce di mercato differenti, questo ci fa sperare che il dispositivo verrà venduto ad un prezzo nettamente più basso di Surface Book, soprattutto trattandosi di Onda che si è sempre distinta per l‘ottimo rapporto qualità prezzo dei suoi prodotti.

Al momento non ci sono dettagli su costi e disponibilità del prodotto.