Nuovo smartphone Sony scalda i motori con Snapdragon 855 e Android P

Nuovo smartphone Sony scalda i motori con Snapdragon 855 e Android P

IFA 2018 in scena a Berlino sarà l’occasione propizia per l’ufficialità di un nuovo smartphone Sony da catalogare come vero top di gamma. Il produttore nipponico ha infatti spesso e volentieri lasciato il segno durante il corso della kermesse berlinese in programma a settembre e anche quest’anno non dovrebbe essere da meno. Le indiscrezioni trapelate in queste ultime settimane sono d’altronde inequivocabili e, allo stato attuale, c’è soltanto una perplessità circa il nome commerciale del misterioso smartphone Android che Sony ha già in tasca: Xperia XZ3 o Xperia XZ3 Premium?

Le notizie odierne non tolgono il dubbio ma confermano una volta in più quelle che saranno le caratteristiche del nuovo smartphone Sony: in primo luogo, la presenza nativa di Android P, sulla falsariga della strategia che ha portato, un anno addietro (guarda caso, anche qui, all’interno del tradizionale evento IFA) Xperia XZ1 e Xperia XZ1 Compact come primi dispositivi al mondo ad esser equipaggiati di default dall’ormai attuale (ma non ancora diffuso) Android Oreo. Lo smartphone, attualmente conosciuto sotto la dicitura tecnica di Sony H8256, andrà insomma a battere sul tempo persino i Google Pixel 3 e Pixel 3 XL.

C’è però un altro dettaglio di non poco conto, pronto a spianare la strada ai principali top di gamma attesi nella seconda parte del 2018 (tra cui OnePlus 6T e LG V40): il nuovo smartphone Sony potrebbe esser animato dal processore Snapdragon 855 di Qualcomm, nonché opportunamente accoppiato da addirittura 8 gigabyte di memoria RAM. A darne la conferma è una rilevazione condotta all’interno dei database di GeekBench e i risvolti in merito sono enormi: in buona sostanza, il dispositivo ancora al vaglio da parte del produttore nipponico potrebbe aprire la strada ad un più affinato processore mobile, ancora più potente dell’attuale Snapdragon 845 come dimostrano peraltro gli impressionanti punteggi benchmark di Sony H8256 (addirittura 10.000 punti in multi-core), senza dimenticare il supporto alla connettività 5G.

Certo, difficile pensare che i primi smartphone con a bordo lo Snapdragon 855 possano approdare già nei negozi a settembre ed è per questo che Sony potrebbe ufficializzare il suo ultimo portabandiera ad IFA 2018 di Berlino (od eventualmente nei mesi a seguire) e posticiparne la commercializzazione ai primi mesi del 2019.

FONTE: Gizmochina