Samsung Galaxy S7 edge

Dopo il colossale fiasco del Samsung Galaxy Note 7, tutti gli occhi saranno sul Samsung Galaxy S8, per vedere se la società sarà stata in grado di appianare i problemi con le esplosioni che affliggevano il famoso phablet morto prima di nascere. Non volendo correre rischi, gli ultimi rumors trapelati (tramite Weibo) sono che la casa coreana attrezzerà il Samsung Galaxy S8 con uno schermo di risoluzione 2K, quando verrà presentato il 26 febbraio del prossimo anno.

Questa voce contraddice le precedenti relazioni, che davano la Samsung intenzionata a fornire al nuovo smartphone, uno schermo con risoluzione UHD 2160 x 3840 per un migliore utilizzo con la nuova tecnologia VR. Come è facile pensare però, utilizzare uno schermo con una risoluzione così alta, avrebbe messo a dura prova la batteria, e avrebbe costretto la Samsung una modifica notevole alla capacità della batteria del portatile. Alla luce del problema avuto con il Galaxy Note 7, proprio riguardante la batteria, sembra opportuno per l’azienda di attenersi a uno schermo con risoluzione 2K a 1440 x 2560, anche se solo per un altro anno.

I nuovi rumors fanno sapere inoltre che i venditori di componenti, non hanno ricevuto ordini per le parti che dovrebbero essere utilizzate per un pulsante Home. Questo sembra indicare che il telefono potrebbe esserne sprovvisto, e quindi potrebbe avere un frontale in vetro, con scanner di impronte digitali ultrasuoni Qualcomm incorporato sotto il vetro anteriore. Sembra molto simile al look tutto schermo che è stato presentato sul nuovo telefono di Meizu. Il dispositivo di Meizu possiede un altissimo rapporto di schermo-corpo quasi totale, e sembrerebbe che anche la Apple starebbe andando a impiegare lo stesso stile per il suo decimo anniversario di Apple iPhone del 2017.

Come al solito, le voci di questo tipo devono essere prese con le dovute precauzioni, ma sicuramente incuriosiscono tutti gli appassionati. Staremo a vedere.