Samsung Galaxy S9, niente investimenti sul lettore di impronte a schermo, ormai la serie top è la Note?
Samsung Galaxy S9

A soli 6 mesi di distanza dalla presentazione del nuovo top di gamma dell’azienda sudcoreana hanno iniziato a trapelare informazioni sul prossimo Samsung Galaxay S9 (SM-G960). Proprio qualche giorno fa il team XDA ha rivelato che le sue fonti si aspettano che il prossimo device della serie S venga alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 845 e che sia dotato di Android 8.0 Oreo.

Niente di nuovo fin qui, già da tempo abbiamo capito che l’azienda vuole concentrarsi sui processori di Qualcomm nell’immediato futuro. Ma, secondo la stessa fonte, al Samsung Galaxy S9 verrà attribuito un numero di modello SM-G960 e ciò ha senso considerando gli attuali SM-G950 e SM-G955 appartenenti a Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus.

L’informazione più deludente sul prossimo top di gamma ci dive che a bordo del device vi saranno nuovamente 4 GB di RAM. Tutti noi speravamo, e continuiamo a farlo, sul fatto che la quantità fosse aumentata a 6 GB seguendo la scia del nuovo Galaxy Note 8. Purtroppo anche la risoluzione del display rimarrà probabilmente invariata, sempre in QHD+ (1440 x 2960) con rapporto di forma 18,5:9.

Vi ricordiamo anche che probabilmente, nonostante le critiche, Samsung posizionerà nuovamente il sensore delle impronte digitali sulla back-cover come anticipato da Ming-Chi Kuo sul nostro precedente articolo. Infatti, sembra sarà Galaxy Note 9 a ricevere per primo il fingerprint integrato sul display.

La fonte di XDA aggiunge che questi rumors si riferiscono soltanto al Samsung Galaxy S9, quindi non si esclude la possibilità che possa nuovamente essere presentato anche un modello Plus come è successo questo anno.

VIAPhonearena
CONDIVIDI
Articolo precedenteUltimissima occasione il 31 agosto per la super offerta passa a TIM Mobile da 10 euro
Prossimo articoloPlaystation Plus di Settembre, annunciati i titoli gratuiti per PS4, PS3 e PS Vita