YouTube entro l’anno, lancerà un servizio in abbonamento mensile che eviterà ai clienti, di visualizzare i video con le intro pubblicitarie.

La notizia, partita da Bloomberg, ha trovato  conferma sul sito Mashable, e secondo il direttore del sito di streaming, si ha l’intenzione di bypassare i video pubblicitari, che finora finanziano le visualizzazioni gratuite, proprio per chi pagherà un abbonamento. Sul costo dell’abbonamento al momento non ci sono notizie a riguardo.

[

La novità, porrebbe la piattaforma YouTube in competizione con servizi più famosi di video in streaming come Hulu e Netflix. I ricavi degli abbonamenti, sarebbero condivisi con i creatori dei filmati stessi, ai quali YouTube ha annunciato il nuovo servizio già in una email.
Creando una nuova offerta a pagamento, genereremo una nuova fonte di ricavi che andrà a integrare la pubblicità”, si legge nella lettera riportata da Bloomberg.
La mossa si inserisce nella strategia di Google per monetizzare YouTube (che conta oltre un miliardo di utenti al mese) oltre al metodo pubblicitario.

Da rilevare, che nel novembre scorso è stato lanciato il servizio YouTube Music Key, ancora in versione beta, che consente di ascoltare musica su smartphone e tablet come con un lettore musicale, scaricare brani per riascoltarli anche off-line, e vedere video musicali senza gli spot pubblicitari di apertura. YouTube Music Key, è gratuito per i primi sei mesi, in seguito il servizio costerà 9,99 euro/mese come gli altri servizi concorrenti di musica in streaming tra cui Deezer, Spotify e Rhapsody.