Note 7: il prossimo mese Samsung dichiarerà la natura del problema

Sono in molti, qui in Italia, a essere favorevoli all’utilizzo di un Note 7 che, per ragioni ormai note, è stato preventivamente ritirato dal mercato, dopo gli scandali dovuti ad una cattiva gestione nel’ambito del profilo di sicurezza e ad una disattenzione generale, unicamente dettata dalla necessità di provvedere all’uscita del terminale in tempi brevi.

Nonostante, comunque, le esortazioni e le prese di posizione di una società verso cui gli utenti mantengono tutto sommato inalterata la fiducia, gli users si dicono impossibilitati a restituire un terminale a loro avviso davvero potente, bello e funzionale. Samsung, quindi, secondo uno screenshot che sta girando sul web, dalle tarde ore della giornata di ieri, avrebbe deciso di inibire totalmente l’accesso alle funzioni di terminale per i Note 7 USA appartenenti al circuito di US Cellular. Il messaggio che si accompagna alla decisione recita:

A partire dal 15 dicembre, Samsung apporterà delle modifiche software per impedire la ricarica del Galaxy Note 7. Il telefono non funzionerà più.

Una mossa drastica ma davvero efficace per far rientrare in patria le unità di tutti coloro che, dietro anche la promessa di un rimborso totale e di una serie di interessanti concessioni in sconto come il metà prezzo sugli S8, hanno deciso di mantenere comunque attivo il proprio telefono.

VIA