Nintendo Switch

Arrivano nuove indiscrezioni in merito alle caratteristiche di Nintendo Switch, la nuova console del colosso giapponese ufficializzata una manciata di giorni or sono ma non ancora svelata nella sua interezza. L’oggetto del contendere concerne stavolta la capacità delle cartucce, fattore quest’ultimo di non trascurabile interesse giacché consente di capire quanti videogiochi sarà in grado di supportare la più recente piattaforma di casa Kyoto.

Ebbene, sembrerebbe che Nintendo Switch abbia una capacità circoscritta al tetto limite di 16 gigabyte, dunque poco meno di un disco Blu-Ray single layer (che di contro mette in risalto una dimensione di 25 gigabyte, nello specifico): l’informazione non è invero connotata dai crismi dell’ufficialità, seppur proveniente in queste ore a mezzo Twitter da una fonte di sicura autorevolezza come Takashi Mochizuki del Wall Street Journal. La soluzione delle cartucce – abbandonata dal Gamecube in poi in favore dei dischi ottici – appare indubbiamente più congegnale per mettere in risalto la natura ibrida e, dunque, anche portatile della nuova console firmata Nintendo. I dischi ottici sarebbero stati pertanto sconvenienti, ed è per questo che la compagnia nipponica si è affidata ad una soluzione per certi aspetti dal gusto retro’.

Ora, nonostante il netto guadagno in termini di portabilità, le cartucce di Nintendo Switch non hanno le carte in regola per competere ad armi pari con i Blu-Ray, soprattutto per quel che concerne la capienza massima. L’azienda di Kyoto sembra essersi pertanto affidata ad un quantitativo di 16 gigabyte – in pratica il doppio della dimensione limite delle cartucce della Nintendo 3DS – cifra che pur tuttavia potrebbe non bastare. E’ infatti difficile pensare che giochi del calibro di Skyrim (mostrato nel trailer di presentazione della console) possano entrare senza problemi in una cartuccia da 16 gigabyte.

Nintendo sarà dunque chiamata ad un importante lavoro di compressione dei file per eguagliare l’unità ottica: lo stesso Mochizuki ritiene che, con la giusta compressione, 16 gigabyte possano esser bastevoli per ospitare il contenuto di un disco Blu-Ray single layer (25 gigabyte). Non è però escluso che la società possa produrre cartucce caratterizzate da dimensioni superiori nel caso in cui vi fossero dei giochi che lo richiedano. D’altronde Mochizuki parla di <<capacità standard>> delle cartucce di Nintendo Switch, indizio quest’ultimo che potrebbe dare il via ad altre speculazioni.

via

CONDIVIDI
Articolo precedenteSamsung Gear S3: partono i preordini nel Regno Unito
Prossimo articoloResident Evil 7, Capcom ottimista: venderemo 4 milioni di copie