Nexus 5X

Come saprete Google ha lanciato i suoi nuovi Nexus non molto tempo fa con un sensore da 12.3 pollici, chip che nonostante la sua ridotta capacità, rispetto ad altri top di gamma, si è mostrato capace in ogni condizione di luce. Tuttavia, in questi giorni è sorto un problema con lo scatto e la visualizzazione delle fotografie tramite applicazioni di terze parti per il Nexus 5X: le immagini, dopo essere state scattate erano capovolte. Un caso del genere non dovrebbe avere nessuna scusa, ma sembrerebbe che Google ed LG ne abbiano una realmente plausibile, che spieghi l’accaduto.

Secondo il tecnico Eino-Ville Talvala, il sensore montato sul Nexux 5X non sarebbe stato montato seguendo le classiche convenzioni, ma avrebbe assunto una posizione leggermente diversa per via del passaggio del cavo del sensore. Solitamente i sensori fotocamera vengono montati allineando il lato lungo della fotocamera con il lato lungo del dispositivo e le applicazioni vengono sviluppate su questi riferimenti. Essendo dunque il sensore, montato in una posizione “anomala” le applicazioni di terze parti sviluppate con le API standard, capovolgerebbero le immagini.

Nexus 6 e' disponibile online da Amazon.it prime a soli € 338,33

Come risolvere allora il problema? Ovviamente non potendo spostare il sensore, gli sviluppatori di terze parti dovrebbero aggiornare le proprie applicazioni con le nuove API camera2, in modo che l’immagine sia orientata correttamente.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIdee regalo per Natale: i migliori tablet per bambini 3,6,9 anni
Prossimo articoloGioca e divertiti con il simpatico Swooop